Martedì, 19 Ottobre 2021
Salute Gazzi / Viale Gazzi

Tumori cerebrali, il neuro-oncologo Sanson parla agli specializzandi delle ultime ricerche

Il professore di fama mondiale è a Messina e sta tenendo una serie di seminari al Policlinico universitario sulle tecniche più innovative

Un ciclo di seminari al Policlinico universitario incentrati sui meccanismi di crescita dei tumori cerebrali e sugli aspetti più innovativi del loro trattamento descrivendo le ultime ricerche del suo gruppo. Il professore Marc Sanson è a Messina e sta tenendo gli incontri  con i giovani specializzandi di Neurochirurgia dell'Università di Messina.
 

Fino a dopodomani in qualità di Visiting Professor, Sanson, Ordinario di Neurologia presso l’Università Pierre and Marie Curie-Sorbonne di Parigi e neuro-oncologo presso l’ospedale la Pitiè Salpietre di Parigi.Sanson resterà in città dopo essere stato uno dei più illustri ospiti internazionali dell’evento organizzato dall’Unità operativa di Neurochirurgia dell’Azienda Policlinico Universitario di Messina nella primavera 2018 dal titolo "Neurooncologia" 2.0.  Direttore del laboratorio di Neuroncologia sperimentale del Brain and Spine Institute di Parigi, Sanson è direttore del progetto di ricerca Siric “Curamus”, uno degli 8 centri di ricerca integrate sul cancro presenti nel territorio francese afferente alla Sorbonne University. E’ autore di oltre 300 pubblicazioni e ha oltre 12000 citazioni. Il suo interesse principale sia in campo clinico che sperimentale è centrato sulla neuro-oncologia, con particolare riguardo ai gliomi cerebrali maligni e alla biologia dei tumori cerebrali primitivi, inclusi i linfomi del sistema nervoso centrale.

E’ alle sue ricerche che si deve infatti l’identificazione e l’utilizzo di marker biomolecolari nei gliomi, di importanza diagnostica, prognostica e clinica rilevante. E’ grazie a suoi recenti lavori che la comunità scientifica internazionale sta meglio comprendendo i meccanismi molecolari che guidano l’oncogenesi tumorale cerebrale. Sanson sta tenendo una serie di letture inerenti l’impatto clinico della classificazione Oms 2016 nei gliomi, quali biomarker da utilizzare nella pratica clinica, le terapie mirate (target-therapies) nei gliomi e nei tumori rari del Sistema nervoso centrale, l’impatto prognostico della classificazione molecolare dei meningiomi, non tralasciando anche i rari linfomi cerebrali. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tumori cerebrali, il neuro-oncologo Sanson parla agli specializzandi delle ultime ricerche

MessinaToday è in caricamento