Giovedì, 18 Luglio 2024
Calcio

Eccellenza: il Milazzo deve accontentarsi di un punto contro l'Atletico Catania 1994 

La squadra mamertina ha pareggiato (1 a 1) in casa contro la rivale etnea nell’ultimo impegno del girone d’andata e dell’anno solare. Gara particolarmente nervosa

Il Milazzo ha pareggiato (1-1) in casa contro l’Imesi Atletico Catania 1994 nell’ultimo impegno del girone d’andata e dell’anno solare. Gli ospiti hanno un approccio alla gara decisamente positivo. Dopo 90 secondi, la girata aerea di Leonardi, su cross da destra, sfiora l’incrocio dopo una deviazione. Il destro a giro di Mascara sibila, invece, il secondo palo. I padroni di casa provano ad imbastire qualche affondo, Isgrò è ben controllato dall’ottimo Yoboua e nel complesso gli spazi sono esigui, se non inesistenti. Al 12’ ancora etnei pericolosi con una ripartenza conclusa da un tentativo di Mascara, che costringe Quartarone alla respinta in tuffo. La partita è nervosa, gli animi dei contendenti sono esacerbati e la signora Arcoleo ha il suo bel da fare per placare il tutto. Al 40’ l’Atletico Catania passa meritatamente in vantaggio con Gomez, che approfitta di un'incettezza della retroguardia milazzese e con freddezza insacca la sfera da una decina di metri. Nel recupero, l’episodio che potrebbe cambiare l’inerzia del match. Ranno, già ammonito, commette un fallo a centrocampo su Presti, che gli costa il secondo giallo. 

In avvio di ripresa, i mamertini riequilibrano la situazione grazie alla rete di Trimboli, che irrompe di testa con irruenza su una punizione di Gatto, nulla da fare per Vitale. Nonostante l’uomo in meno, l’Atletico Catania prova subito a reagire e il traversone a filo d’erba di Sakho non trova la deviazione vincente di Gomez. Il Milazzo pone le basi per l’assalto e dopo l’ora di gioco produce due situazioni pericolose. Prima Ten Lopez non trova l’impatto con la sfera da posizione ravvicinata, su spiovente di Agolli, poi Gitto mette in mezzo un pallone velenoso, Isgrò in spaccata non arriva per questione di centimetri. Al 26', La Spada controlla in area per poi calciare alto. Isgrò serve Agolli, che calcia incredibilmente oltre la traversa dal vertice dell’area piccola. Il Milazzo insiste: conclusione a botta sicura di Leo, Leonardi allontana nei pressi della linea di porta. Sul prosieguo dell’azione rosso diretto a La Spadaa per un colpo proibito ad un avversario e parità numerica ripristinata in campo. Nel finale, i locali sprecano altre due buone opportunità, stessa sorte tocca, sull'altro fronte, ai tenativi di Gomez e Caruso. 

Milazzo-Imesi Atletico Catania 1994 1-1
Marcatori: 40’ Gomez; 8' st Trimboli.
Milazzo: Quartarone, Leo, Gazzè (1' st Gatto), Trimboli; Gitto, Bucolo (1' st Cambria), Presti, Agolli, Isgrò, Ten Lopez, La Spada. A disp.: Catelli, Tosolini, Spaticchia, Insana, Errante, Rizzo, Frassica. All. Venuto.
Imesi Atletico Catania 1994: Vitale, Bertolo, Mangiameli, Spampinato, Yoboua, Ranno, Mascara (10' st Caruso), Sakho, Gomez, Leonardi (38' st Zagami), Zanella (49' st Truscello). A disp.: Castrianni, Crispino, Carcagnolo, D’Arrigo. All. Serafino.
Arbitro: Arcoleo di Palermo (Fraggetta di Catania e Vasquez di Siracusa).
Note: sono stati espulsi al 46’ Ranno, al 25' st Tosolini dalla panchina e 33' La Spada. Ammoniti Presti, Gazzè, Vitale e Caruso. Recupero: 4’ e 8’. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Eccellenza: il Milazzo deve accontentarsi di un punto contro l'Atletico Catania 1994 
MessinaToday è in caricamento