rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
Calcio

Giancarlo Abete eletto presidente della Lega Nazionale Dilettanti

“Ci attende un grande lavoro e lo affronteremo tutti insieme da squadra, senza uomini soli al comando, com’è nel nostro dna”

Giancarlo Abete è il nuovo presidente della Lega Nazionale Dilettanti. L’ex numero della FIGC è stato eletto all'unanimità dai delegati riuniti in assemblea, presieduta da Edmondo Caira, all’hotel Holiday Inn di Roma, dopo aver ottenuto il consenso anche in sede di candidatura, raccogliendo le designazioni di tutte le anime del “Cuore del Calcio”: 18 comitati regionali, 2 comitati provinciali uutonomi (Trento e Bolzano), la Divisione Calcio a 5, il Dipartimento Interregionale e quello per il Calcio Femminile.

Abete, che è stato la massima guida del calcio italiano dal 2007 al 2014, diventa, così, il presidente numero dieci nella storia della componente più vasta della FIGC, dopo averne ricoperto il ruolo di commissario straordinario in seguito alle dimissioni di Cosimo Sibilia, avvenute il 26 ottobre scorso. Non è il primo caso di un ex presidente federale diventato poi capo del movimento dilettantistico. Due gli illustri predecessori: si tratta di Ottorino Barassi (dal 1959 al 1971) e di Artemio Franchi (che fu anche presidente di UEFA e vice presidente FIFA) a reggere le redini della LND nel biennio 1976-1978. Abete vanta una lunga e profonda esperienza nel mondo del calcio, cominciata negli anni 70 proprio tra i dilettanti con l’esperienza del club dell’azienda di famiglia, l’A.BE.T.E., e successivamente con il Benevento in Serie D.

“Il mio più sincero ringraziamento a tutti coloro che nelle 23 precedenti assemblee, mi hanno designato come presidente della Lega Nazionale Dilettanti – ha dichiarato Abete -. Desidero sottolineare ancora una volta l’importanza di essere qui, tutti insieme, in un clima di pluralità e confronto. Il nostro è un mondo associativo e i rapporti sono alla base del nostro stare insieme. Ci attende un grande lavoro e lo affronteremo tutti insieme da squadra, senza uomini soli al comando, com’è nel nostro dna. La storia della Lega Nazionale Dilettanti, patrimonio del calcio italiano, è da sempre intrecciata a quella della FIGC, con la quale deve avere non un “patto di potere” ma di progetto”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giancarlo Abete eletto presidente della Lega Nazionale Dilettanti

MessinaToday è in caricamento