Domenica, 14 Luglio 2024
Calcio

Il Messina presenta il tecnico Modica e il ds Roma, Sciotto: “Mannino ha fatto teatro”

L'incontro con l'allenatore ed il direttore sportivo è stato aperto dal lungo intervento del presidente giallorosso

La presentazione del nuovo tecnico del Messina Giacomo Modica e del direttore sportivo Domenico Roma si è aperta, nei locali della Marina del Nettuno, con il lungo intervento del presidente Pietro Sciotto. “Ci siamo lasciati il 16 maggio, quando avevo manifestato la mia stanchezza, che rimane, e l’intenzione di vendere. Resto disposto a farlo - ha dichiarato il patron giallorosso -.  Dissi che non avrei iscritto la squadra al campionato, ma nessuno si è presentato con i soldi per acquistare il club. Dopo aver aperto il ciclo sette anni fa, chiuderlo così sarebbe stata una sconfitta che non avrei potuto digerire. Non ho parlato, mentre Mannino ha fatto teatro e spettacolo per due mesi. La società è sanissima, tra le più virtuose della C e non ci sono 2,8 milioni di passivo”. Sciotto ha fatto riferimento pure a Pietro Franza. “Dice che è disponibile a contribuire, ma soltanto se ci sono arabi o altri investitori. Io gli chiedo di farlo anche al nostro fianco. La famiglia Franza ha portato il Messina al settimo posto in serie A, compiendo qualcosa di straordinario, un traguardo irripetibile. Spero che adesso possa venirci incontro, abbiamo bisogno dell’aiuto di tutti”.

E’ poi intervenuto il ds Roma: “Per me è un onore trovarmi qui, sono emozionato. Mi sono isolato dai social, anche perché ci sono diffidenza e scetticismo e sono poco conosciuto. Spero di dimostrare che sono un lavoratore, che tiene a quello che fa. Da parte mia nessun proclama, li porta via il vento. Metterò impegno e darò il massimo per una piazza storica. Per me è l’occasione della vita. Porterò a Messina giocatori motivati e compatibili con i dettami di mister Modica, che rappresenta per me una garanzia”. La chiusura del tecnico: “Sento questa città e la maglia cucite addosso – queste le prime parole di Modica -.  Per la terza volta torno a Messina. Sono grato alla tifoseria e all’ambiente tutto; è casa mia al di là di come finirà questa parentesi. Il binomio con Sciotto si era interrotto bruscamente, ma c’è stata la necessaria chiarificazione. Cercherò calciatori con la pancia vuota”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Messina presenta il tecnico Modica e il ds Roma, Sciotto: “Mannino ha fatto teatro”
MessinaToday è in caricamento