Tennis, la Top Spin domina in seria A1: battuta l'Apuana Carrara

Quinta vittoria di fila per il team del presidente Giorgio Quartuccio. Grande festa del pubblico presente a Villa Dante. La squadra in vetta alla classifica si coccola i suoi talenti

Quinta vittoria consecutiva per la Top Spin Messina, regina incontrastata della serie A1 grazie al primo posto in classifica. 

Ieri il team del presidente Giorgio Quartuccio ha superato brillantemente l'Apuania Carrara con il punteggio complessivo di 4-2, mandando in festa il pubblico presente a Villa Dante.

La partita tra la capolista e la sua più immediata inseguitrice ha regalato uno spettacolo straordinario al pubblico presente a Villa Dante. Dopo tre ore di gioco, per la formazione del presidente Giorgio Quartuccio è arrivato un successo importantissimo grazie al doppio sigillo di un superlativo Monteiro e ad una vittoria a testa ottenuta da Ismailov e Rech Daldosso. A disposizione il rientrante Jordy Piccolin.

I match

Nella gara, arbitrata da Giuseppe Vargetto di Messina, subito di fronte le “stelle” João Monteiro e Bojan Tokic, rispettivamente numero 1 e 2 della classifica stranieri. E’ 3-1 per il portoghese nella sfida più attesa della serie. Monteiro va all’inizio sotto (2-4) nel parziale d’apertura, poi cambia marcia e colleziona cinque punti consecutivi, allungando in maniera decisa verso la conquista del set (11-6), conquistato alla prima occasione utile. Il campione lusitano fa valere ancora la sua classe e comincia col piede giusto nella seconda frazione, portandosi sul 6-2, ma lo sloveno non molla e accorcia le distanze (9-7). Sul 10-7 Monteiro sfrutta il terzo set-point, prevalendo per 11-9. Nel terzo parziale il padrone di casa si vede rimontare dal 2-0 al 2-7. Monteiro, però, recupera punto su punto e risale sino al 7-8. Dopo il time-out, tuttavia, Tokic aumenta nuovamente il margine e fa suo il set per 11-8. Nell’incredibile quarta frazione uno strepitoso Monteiro ribalta la situazione da 0-4, mettendo a segno ben 10 punti di fila grazie ad un’impressionante rapidità di colpi. Il portoghese poi rallenta, non riesce a concretizzare i primi cinque match-point, ma sfrutta proprio l’ultimo e chiude i conti per 11-9.

Si trovano, quindi, opposti Sadi Ismailov e Gabriele Piciulin. Il russo pone il secondo sigillo di serata per la Top Spin, imponendosi con un secco 3-0. Il beniamino di casa parte forte e vola sul 6-0. Il giovane italiano di Carrara recupera lo svantaggio (7-6), ma Ismailov resiste con carattere e ottiene il set per 11-7. Avvio dirompente del russo anche nel secondo parziale in cui si porta subito sul 6-1. Ismailov tiene sempre a distanza Piciulin (9-5), prima di allungare e mettere in cassaforte anche il secondo set (11-5). Di certo più equilibrata la terza frazione. Sul 5-5 avviene lo strappo decisivo: Ismailov accelera con quattro punti consecutivi e incamera il parziale (11-6), facendo calare il sipario sulla sfida.

Nel terzo confronto si incrociano Marco Rech Daldosso e Aliaksandr Khanin. Strada in salita per il bresciano nel primo set in cui si ritrova sul 2-9. Rech Daldosso può solo accorciare (6-10), prima che il bielorusso completi l’opera. La seconda frazione è quella del grande rammarico. Dal 4-4 Khanin scatta con cinque punti di fila, ma Rech Daldosso recupera e lo aggancia sul 9-9. Il giocatore della Top Spin si morde le mani vedendosi annullare un set-point e cede quindi il parziale, con Khanin che si impone per 12-10. Niente da fare neanche nel terzo set, con Rech Daldosso rimontato dal bielorusso dell’Apuania Carrara da 4-1 a 4-6, ma bravo a risalire in china fino al 9-9. Khanin, però, non sbaglia più e conquista il set conclusivo per 11-9. Il 3-0 frutta all’Apuania Carrara la prima vittoria di serata.

Ismailov e Tokic i protagonisti del quarto incontro. Matura il successo per 3-0 dello sloveno che riporta la situazione complessiva in parità. Il russo è subito costretto a rincorrere (2-4), l’ospite aumenta il margine sino al 4-9. Sul 6-10 Ismailov annulla due set-point, ma Tokic concretizza il terzo (8-11). L’atleta della Top Spin si ritrova sempre sotto anche nella seconda frazione, avvicinandosi solo sul 5-7, con Tokic che prevale 11-6. Nel terzo set Ismailov comincia decisamente meglio, conducendo 5-4. Lo sloveno, però, si conferma un osso durissimo e con un pesante break (6-1) confeziona la rimonta, andando al match-point. L’11-7 per Tokic, che si materializza alla seconda opportunità utile, porta sul 2-2 Top Spin Messina e Apuania Carrara.

Monteiro torna in campo contro Khanin e strappa altri applausi. Vittoria netta (3-0) per il formidabile João, assoluto trascinatore della squadra. Il portoghese è un rullo compressore nel primo set, cominciato in modo perentorio (7-0) e condotto sino al termine senza difficoltà (11-3). Andato sul 5-1 nel secondo parziale, Monteiro vede rifarsi sotto il bielorusso (8-7), ma lo ricaccia indietro e per 11-8, al secondo set-point, si aggiudica la frazione. Nel terzo set la parità regge sino al 6-6, perché Monteiro a quel punto mette la freccia, offre un saggio del suo vasto repertorio e replica l’11-8 con cui riporta avanti la Top Spin.

Rech Daldosso-Piciulin è l’ultimo match che assegna la definitiva vittoria alla formazione allenata da Wang Hong Liang, grazie al 3-1 per il bresciano. Nel primo parziale il portacolori della Top Spin accelera dal 4-4 in avanti e sul 10-6 ha quattro set-point: il terzo è quello buono per chiudere 11-8. Determinato al massimo, Rech Daldosso non fa sconti nella seconda frazione e mette in mostra tutta la sua esperienza. Andato sul 6-1, con la strada ormai in discesa, passa senza affanni 11-4. Il terzo set va però a Piciulin per 11-6, con l’atleta dell’Apuania Carrara che prende maggiormente l’iniziativa e resta sempre al comando delle operazioni. Ben altra musica nel quarto parziale. Rech Daldosso scatta subito (4-1, 6-2) ed è implacabile sino in fondo: 11-6. Si chiude 4-2 e a Villa Dante esplode la festa.

Prossimo turno

La Top Spin allunga la sua striscia di successi e vola a quota 10 punti in classifica, staccando di tre lunghezze Carrara e portandosi, almeno momentaneamente, a +4 sull’Aon Milano Sport, che ha giocato una partita in meno.

Venerdì 22 novembre i campioni d’Italia affronteranno il Tennistavolo Genova Cervino, ancora da capolista e sempre davanti al proprio pubblico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dalle corse intorno al lago di Ganzirri all'esordio in serie A contro l'Inter: la favola di Massimiliano Mangraviti

  • Cocaina nascosta nell'airbag, acciuffato il broker della droga: ha 71 anni

  • Audizione dei veterinari in commissione sanità, l'assessore Razza grande assente: pronti per nuove proteste

  • Brutto incidente ad Antillo, ma l'ambulanza di Letojanni è rotta: soccorsi dopo un'ora e senza medico a bordo

  • Incidente sull'autostrada, quattro feriti per lo schianto con un camion

  • Incidente sull'autostrada Messina-Palermo, è morto il musicista Claudio Paci

Torna su
MessinaToday è in caricamento