rotate-mobile
Martedì, 31 Gennaio 2023
Volley

A2: l'Akademia Messina chiude il girone d'andata con una sconfitta, 3-0 per l'Omag Marignano

Non basta il grande orgoglio alla formazione siciliana per frenare l'attuale seconda forza del girone B

Chiude con una sconfitta per 3-0 il proprio girone d’andata la Desi Shipping Akademia Messina che, in casa della big OMAG-MT San Giovanni in Marignano, offre una prova di grande carattere ed orgoglio ma non riesce ad evitare la sconfitta nell’ultima trasferta del proprio 2022. Anche in questa occasione la squadra di Coach Breviglieri raccoglie meno di quanto avrebbe meritato: su un campo caldissimo e contro una corazzata (da oggi in seconda posizione in virtù della concomitante sconfitta di Soverato in casa di Montecchio), dopo un primo set da dimenticare Muzi e compagne giocano una bella pallavolo, rispondendo ai continui strappi della squadra di casa e costringendo le ragazze allenate da Coach Barbolini a sudare le proverbiali sette camicie pur di regolare le messinesi e portare a casa l’intera posta in palio.

Partenza sprint della squadra di casa che, pronti via, vola subito via sul +5 (7-2), allungando poco alla volta anche fino al +7 (11-4). l’OMAG-MT non rallenta e così, alla fine, aumenta il proprio margine di vantaggio e porta a casa il primo set (25-14). Archiviato il primo game, Messina si scuote ed iniziare a giocare da grande squadra, dando vita ad una partita che regala forti emozioni. La Desi Shipping parte subito forte, salvo poi lasciarsi andare al ritorno della squadra di casa che, con un ottimo turno in battuta della Bolzonetti, piazza un break di 8-0 che vale il 9-2 per le marignanesi. Akademia non ci sta e riesce a riportarsi a strettissimo contatto con la squadra di casa. Adesso la frazione vive di strappi: la OMAG-MT allunga più volte e Akademia trova sempre la forza per riportarsi sotto fino al finale di set, quando le ragazze di Coach Barbolini si fanno raggiungere da una determinatissima Desi Shipping fino al 24-23. Tocca alla Perovic fare gli straordinari e piazzare i punti che regalano il secondo parziale alle sue (25-23).

Messina parte bene anche nel terzo set ma le ragazze di casa rispondono immediatamente e piazzano un primo importante allungo (7-4). Akademia trova l’aggancio ma San Giovanni scappa di nuovo e si mantiene avanti di 2-3 lunghezze per diversi scambi, fino a quando Muzi e compagne riescono a piazzare un bel break che vale addirittura l’importante sorpasso nel punteggio (14-15). Sul nuovo equilibrio la partita riprende a regalare spettacolo: continui sorpassi da entrambe le parti e nessuna delle due squadre disposta a cedere punti alle avversarie, fino a quando San Giovanni in Marignano, però, riesce a mettere a segno il break decisivo che indirizza il match verso la vittoria finale per la squadra di casa (25-20). Coach Barbolini si schiera nello starting six iniziale con Turco-Perovic nella diagonale palleggiatore-opposto, Bolzonetti e Rachkovska le due schiacciatrici, le due centrali sono Parini e Babatunde mentre il libero è Giorgia Caforio. Coach Brevgilieri risponde con il tradizionale starting six e schiera la coppia Muzi-Ebatombo sulla diagonale palleggiatore-opposto, Martilotti e Pertens sono le due schiacciatrici mentre le centrali sono Composto e Mearini. Il libero è Giorgia Faraone. Nella prima frazione parte fortissimo la squadra di casa che si porta avanti 4-0 grazie all’ottimo turno in battuta della Turco (per lei anche 1 ace), costringendo Coach Breviglieri a richiamare subito le sue in panchina.

La bellissima difesa della Faraone su Perovic permette a Messina di andare a segno per la prima volta, ma il mani-out della Bolzonetti (scatenata in questo frangente di gara) vale il nuovo +4 per la OMAG-MT che, nonostante la Desi Shipping tenti di rimettersi in carreggiata, difende con ordine ed attacca con determinazione allungando anche nel punteggio (11-4 e secondo time out per la squadra ospite). Il Coach di Messina tenta anche di mischiare le carte in campo inserendo la Silotto al posto della Pertens ma la musica non cambia: San Giovanni continua a premere sull’acceleratore e, ogni volta che Akademia riesce a rosicchiare qualche punto, ricaccia le ospiti indietro aumentando anche il margine di vantaggio (20-10). Sul finale di set buon break di Messina che ne fa 4 di fila e prova ad accorciare le distanze, ma la squadra di Coach Barbolini non si scompone e riprende in mano le redini del gioco, trovando i punti necessari ad archiviare la pratica del primo set (25-14).

Il muro della Ebatombo sulla Bolzonetti regala il vantaggio per Messina ad inizio del secondo set. La squadra di casa non ci sta e nel giro di qualche scambio sorpassa ed allunga sulle messinesi fino al +4 (6-2 e time out speso da Coach Breviglieri). Continua, però, l’ottimo turno al servizio della Bolzonetti e per le marignanesi arriva il nuovo massimo vantaggio (9-2). La Desi Shipping prova a scuotersi e riesce a piazzare un break importante che vale il prezioso ritorno sulle avversarie fino al -3 (12-9). La OMAG-MT, allora, tenta di ricacciare indietro le siciliane ma, questa volta Muzi e compagne appaino più determinate e si avvicinano ulteriormente, costringendo il Coach di casa a spendere il suo primo time out del match (13-11). Il risultato è quello sperato e le marignanesi trovano subito i punti utili per allungare nuovamente sule ospiti fino al +4 (15-11). La Ebatombo mette le mani a muro sull’attacco della Perovic e da il là al nuovo strappo delle sue, che si portano sul -1 (15-14). La Bolzonetti tiene per mano la squadra di casa (per lei 19 punti a fine match) e la riporta fino al nuovo +4 mettendo a segno anche un ace, risultato che determina il nuovo time out per la panchina ospite.

Al rientro in campo il libero in maglia Akademia piazza due colpi difensivi superlativi e propizia il nuovo break per le sue, che si portano ancora una volta sotto di 2, trasformato nel -1 qualche scambio dopo con il punto della Ebatombo (23-22 e time out chiamato da Coach Barbolini). Al rientro in campo la Perovic trova il mani out che vale il primo set point per le sue, annullato dal muro della Mearini ma, nell’azione successiva, la motenegrina in maglia OMAG-MT mette a terra la palla che regala il secondo tiratissimo set alla squadra di casa (25-23). Akademia parte bene anche all’inizio del terzo parziale e si porta avanti 2-0, ma lo strappo viene subito ricucito dalle ragazze di casa che, dopo l’aggancio, riescono anche ad allungare fino al +3 (7-4 e primo time out del terzo set per la panchina messinese). La Desi Shipping rientra in campo con il piglio giusto ed aggancia le avversarie che, però, strappano ancora una volta fino al nuovo prezioso +3 (11-8) che resiste per diversi scambi. Messina gioca con grande determinazione e, rendendosi protagonista di alcuni bellissimi scambi, piazza 2 punti in successione che valgono il nuovo -1 e costringono Coach Barbolini a spendere il time out (14-13). Il risultato non è quello desiderato ed Akademia ne piazza altri due che valgono prima l’aggancio e poi il bel sorpasso sulla squadra di casa (14-15) che, però, non ci sta e, nonostante in diverse occasioni la Faraone trovi dei bei colpi utili a mantenere avanti le sue, riesce a scardinare la difesa ospite ed allungare nuovamente sull’importantissimo +3 (19-16 e time out per Messina). Al rientro in campo la squadra di Coach Barbolini non accenna a rallentare e si porta fino al rassicurante +5 che indirizza il match definitivamente in favore di San Giovanni in Marignano fino al finale di 25-20 che vale il 3-0.

Sicuramente stiamo vivendo un momento non semplice - questo il commento di Coach Breviglieri a fine partita - Noi siamo una squadra che deve lottare per la salvezza, quindi ogni punto sarebbe importante ma è chiaro che questi sono campi difficili per noi: San Giovanni è una squadra molto esperta, con un trascorso importante in Serie A. Noi, però, dobbiamo certamente cercare di fare meglio. Stasera purtroppo tante cose non hanno funzionato: siamo stati ad esempio troppo leggeri con il servizio e dall’altro lato hanno avuto vita facile nel cambio palla mentre, al contempo, abbiamo sofferto tanto in ricezione e, di conseguenza, abbiamo avuto problemi nel nostro cambio palla senza riuscire a mettere la palla a terra dall’altro lato. Peccato per il secondo set, quando siamo stati in partita abbastanza bene ma non siamo riusciti a finalizzare le palle importanti alla fine”. Il tabellino del match:

OMAG MARIGNANO-AKADEMIA MESSINA 3-0 (25-14, 25-23, 25-20)

MARIGNANO: Perovic 14, Biagini ne, Bolzonetti 19, Salvatori ne, Cagnini 0, Rachkovska 9, Covino ne, Saguatti (L) 0, Parini 4, Aluigi ne, Turco 3, Caforio (L) 0, Babatunde 7. All Barbolini

MESSINA: Varaldo 0, Catania ne, Ciancio (L) 0, Composto 4, Martilotti 7, Mearini 6, Muzi 1, Brandi 0, Silotto 3, Pertens 4, Ebatombo 14, Faraone 0. All. Breviglieri

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A2: l'Akademia Messina chiude il girone d'andata con una sconfitta, 3-0 per l'Omag Marignano

MessinaToday è in caricamento