rotate-mobile
Venerdì, 9 Dicembre 2022
Volley

Amando Volley, grande attesa per il battesimo del PalaBucalo

Domani la formazione messinese esordirà in casa nel campionato di B1 2022-2023

Il battesimo del PalaBucalo stagione 2022-23 avverrà sabato 15 ottobre alle ore 16.00 quando le padrone di casa della Farmacia Schultze di Santa Teresa di Riva affronteranno in un match valido per seconda giornata di andata del campionato nazionale di volley serie B1, girone E, lo United Volley Pomezia. Le romane sono allenate dal quarantenne Gianluca Lacasella, da quest’anno primo coach dopo che nella scorsa stagione era stato il vice di Nulli Moroni.

Un roster di prim’ordine quello delle pometine che annoverano elementi di spicco fra le quali il forte libero Silvia Lanzi, protagonista al PalaBucalo nella stagione 2018-19, il martello-ricevitore Deborah Liguori, lo scorso anno a Messina nelle fila dell’Akademia Sant’Anna, la palleggiatrice Carlotta Oggioni e la centrale, 44enne, Viviana Corvese, con alle spalle molte stagioni in A2 ed anche una nella serie maggiore con la casacca del Chieri.

Le rosso-blu, alla prima giornata, sono state costrette al riposo per via della rinuncia all’ultimo momento a partecipare al campionato della società Caffè Trinca Palermo, circostanza che ha portato così, come nello scorso torneo, le compagini a dodici in totale, con la differenza che in questo campionato quasi sempre ci saranno due squadre costrette al riposo, uno già previsto dal calendario impostato a tredici squadre, e l’altro per il venir meno dell’avversario palermitano.

Le padrone di casa sono partite col piede giusto andando a vincere sabato scorso col risultato pieno a Castellana Grotte e si aspettano una palestra gremita così da avere il massimo sostegno possibile in quello che si preannuncia essere il big match di giornata. Arbitreranno l’incontro Gabriella Notaro di Lamezia Terme e Antonino Richichi di Vibo Valentia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Amando Volley, grande attesa per il battesimo del PalaBucalo

MessinaToday è in caricamento