Attualità

Gay Pride, tavolo tecnico al Comune sulle misure di sicurezza

Gli assessori Carlotta Previti e Massimiliano Minutoli definiscono gli aspetti organizzativi della manifestazione in programma a Messina il prossimo 8 giugno. Coinvolte le associazioni di categoria

La marcia dell'orgoglio gay “marcia” sempre più veloce verso la manifestazione dell'8 giugno. Presenti gli assessori alle Pari Opportunità Carlotta Previti ed alla Protezione Civile Massimiliano Minutoli, si è svolto stamani un tavolo di coordinamento per definire gli aspetti organizzativi del Gay Pride, in programma a Messina il prossimo 8 giugno. All’incontro hanno preso parte i presidenti della Confcommercio Messina Carmelo Picciotto e dell’Arcigay Rosario Duca, il vicepresidente della Confesercenti Sicilia Andrea Ipsaro Passione, Mariagrazia Interdonato componente del CdA MessinaServizi Bene Comune, Maria Grazia Gemelli del dipartimento Manutenzione Immobili comunali e rappresentanti del dipartimento Viabilità e del Corpo di Polizia Municipale.

“Come Amministrazione comunale – ha sottolineato l’assessore Minutoli – per lo svolgimento di questo evento stiamo fornendo tutto il supporto necessario per garantirne la sicurezza sotto l’aspetto sanitario ed emergenziale. Sarà preso in considerazione il Piano comunale A di Protezione civile, poichè il percorso è simile a quello già collaudato per la processione delle Barette e quindi si auspica che l’ordinanza che sarà predisposta dal dipartimento Mobilità Urbana, il supporto della Polizia municipale e del comitato organizzatore possano assicurare il buon esito della manifestazione”.

“L’Amministrazione comunale – ha proseguito l’assessore Previti – è al fianco del comitato organizzatore del Gay Pride che deve rappresentare una festa per la difesa dei diritti delle minoranze e dei più deboli con il ruolo di coordinare i servizi, affinché tutto si svolga nella maniera più pacifica e nel rispetto delle regole. Oggi si é avviato e insediato il tavolo di coordinamento con le associazioni di categoria al fine di coinvolgerle nella programmazione insieme al presidente Duca. La sinergia d’intenti con tutte le forze locali, economiche e sociali della città contribuirà a rendere il Pride una festa per tutti i cittadini”. “Confermo quanto ribadito dall’assessore Previti – ha concluso il presidente Duca – e quindi l’assoluta sinergia tra il coordinamento Arcigay e l’Amministrazione comunale; lavoreremo insieme per la migliore riuscita dell’evento”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gay Pride, tavolo tecnico al Comune sulle misure di sicurezza

MessinaToday è in caricamento