Morti bianche, al via la campagna di sensibilizzazione dell'Ugl

A Barcellona il gazebo informativo nell'ambito della manifestazione nazionale. Tredicimila le vittime negli ultimi dieci anni. Un dato in crescita

Morire di lavoro. Solo nei primi tre mesi del 2019 stati stati almeno cento i morti sul lavoro. Sul momento la notizia, poi cala il silenzio. Qualche dettaglio di cronaca a caldo ma per la maggior parte cade tutti nell'oblio. D'altra parte, sono fantasmi...

Ecco perchè parte la mobilitazione nazionale nell'ambito della campagna dell'Ugl 'Lavorare per Vivere'. L'obiettivo è  sensibilizzare l'opinione pubblica sul fenomeno delle 'morti bianche'.

La  mobilitazione nazionale si terrà giovedì 13 giugno, nelle maggiori piazze italiane in cui verranno distribuiti ai giovani dei questionari sul tema della sicurezza nei luoghi di lavoro. Tra queste anche Barcellona Pozzo di Gotto, in piazza del Convento dove sarà allestito il gazebo Ugl. Le altre città siciliane interessate sono Catania, in piazza Stesicoro, Enna in viale Diaz e Via Roma e Palermo in piazzetta Bagnasco.

Lo scopo è quello di indagare sul livello di conoscenza dei giovani in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro, analizzando ed elaborando il risultato finale dei questionari. L'iniziativa nasce dal fatto che in base ai dati in Italia, le morti sul lavoro negli ultimi 10 anni sono aumentate: si contano oltre 13 mila vittime, più di 30 casi a settimana. "Una corretta- afferma Paolo Capone, segretario generale dell'Ugl- informazione sulla sicurezza è  il primo passo per evitare tragedie sul lavoro come quelle riportate quotidianamente dalla cronaca nazionale. In tal senso, attraverso la somministrazione di un questionario, breve e anonimo, l'Ugl intende divulgare ai giovani, che rappresentano il nostro futuro, una maggiore cultura della sicurezza nei luoghi di lavoro". 

Potrebbe interessarti

  • Murales di Dania Mondello, spuntano le pale di fichi d'india all'Annunziata

  • Vigilia degli esami, la lettera più bella di un docente ai suoi studenti

  • Neurochirurgia, torna a Messina il professore Marc Sanson

  • La residenza dorata di Malatto a Portorosa, Articolo Uno chiede l'intervento del Guardasigilli

I più letti della settimana

  • Granita messinese, cinque migliori bar-pasticceria in cui gustarla in città

  • “I medici insultano gli infermieri sul web”, è scontro fra i soccorritori del 118

  • “Si è sacrificata per tutti”, l'addio al Duomo per Martina Carbonaro

  • Vigilia degli esami, la lettera più bella di un docente ai suoi studenti

  • Paura alla fermata del tram, fiamme e colonna di fumo: sul posto la polizia

  • Panico in tangenziale, incendio lambisce la strada al passaggio delle auto

Torna su
MessinaToday è in caricamento