rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Attualità

Waterfront, si parte dall'ex macello di via Santa Cecilia. De Luca: "Vincente il nostro progetto da 19 milioni"

Il sindaco annuncia il sì al piano di rigenerazione urbana da parte del Governo. Previste aree attrezzate per lo sport, lidi balneari e servizi socio-assistenziali

Diciannove milioni di euro per riqualificare l’ex mattatoio comunale tra la via Santa Cecilia e via Don Blasco. “Quanti soldi sprecati negli ultimi trent’anni. Prima doveva essere venduto, poi ci volevano fare il palazzo di giustizia. Abbiamo partecipato ad un bando che si è rivelato vincente”, ha annunciato il sindaco di Messina Cateno De Luca pronto ad effettuare domani un sopralluogo insieme all’assessore Mondello. "Riqualificherà tutta la zona, già coinvolta da altre attività di rigenerazione del waterfront con i progetti che coinvolgono Maregrosso".

L’obiettivo – con le risorse offerte dal Dpcm del 21 gennaio 2021 per la rigenerazione urbana - è riqualificare tutta la zona anche con servizi balneari. La vecchia struttura abbandonata dovrebbe includere aree attrezzate per lo sport (area fitness, campi da calcetto, tennis e Beach Volley) ma anche servizi socio-assistenziali, come un centro diurno di assistenza e sostegno didattico ed evolutivo per i minori. Previsto anche un edificio alle attività ricettive turistico sociali nonchè un centro di cultura del gusto.

Secondo il piano del Comune, saranno mantenuti solo i padiglioni centrali dell'ex macello, gli edifici di ingresso e quelli dell'ex facoltà di Veterinaria. Tutti gli altri edifici saranno demoliti per fare spazio a nuovi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Waterfront, si parte dall'ex macello di via Santa Cecilia. De Luca: "Vincente il nostro progetto da 19 milioni"

MessinaToday è in caricamento