rotate-mobile
Cronaca

Accusato di aver violentato una giovane donna senza fissa dimora, assolto 65enne messinese

I fatti risalgono al 2020. La ragazza sarebbe stata portata in un posto di campagna isolato. Oggi la sentenza del tribunale di Messina

Era stato denunciato per violenza sessuale ma è stato assolto con la formula "perché il fatto non sussiste". I fatti risalgono al 2020, quando una giovane 24enne senza fissa dimora aveva accusato un 65enne messinese di averla palpeggiata e costretta a subire atti sessuali. A mettere la parola fine alla vicenda il tribunale collegiale presieduto da Maria Eugenia Grimalti e a latere dai giudici Crisafulli e Di Fresco. Secondo la prima ricostruzione testimoniata dalla ragazza alle forze dell'ordine l'uomo, difeso dall'avvocato Giovanni Mannuccia, avrebbe portato la 24enne in una casa isolata di campagna in una zona senza illuminazione di sera con la scusa di offrirle un alloggio in cui stare per alcuni giorni. La ragazza, una volta capite le intenzioni del 65enne, sarebbe riuscita, con fatica e seguita durante il tragitto dal 65enne, a scappare dall'abitazione. Oggi la sentenza assolve completamente il messinese dall'accusa. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accusato di aver violentato una giovane donna senza fissa dimora, assolto 65enne messinese

MessinaToday è in caricamento