Cronaca Milazzo

Minaccia di morte l'ex e il rivale in amore, poi danneggia un veicolo: arrestato

In manette un 41enne di Milazzo. L'uomo ha aggredito la coppia e si è poi scagliato contro il vetro del loro quadriciclo armato di catena e cacciavite. L'intervento dei carabinieri ha evitato il peggio

Prima la discussione, poi le minacce di morte e infine il danneggiamento aggravato.

E' quanto avvenuto lo scorso 11 gennaio a Milazzo. Protagonista un 41enne del luogo che, nel corso di una lite con l’ex fidanzata ed il nuovo compagno della donna, li ha
dapprima minacciati di morte e poi ha distrutto il lunotto posteriore del quadriciclo in uso all’uomo.

I carabinieri sono intervenuti poco dopo, bloccando l'aggressore mentre si allontanava a bordo di un ciclomotore. E' stato fermato e sottoposto a perquisizione, addosso aveva ancora  una catena in ferro e un cacciavite utilizzati per compiere il danneggiamento.

Al termine delle formalità di rito su disposizione della Procura della Repubblica di Barcellona Pozzo di Gotto, l’uomo è stato condotto nella propria abitazione in regime di arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto. Dovrà rispondere  di danneggiamento aggravato.

I militari hanno poi proseguito i controlli lungo le arterie principali tra Milazzo e Barcellona Pozzo di Gotto. Diverse le persone denunciate per guida in stato d'ebbrezza e possesso di droga.

In particolare, un 22enne, un 30enne e un 31enne sono stati denunciati in stato di libertà all’gutorità giudiziaria competente per il reato di guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti. Nello
specifico due, trovati in possesso di modica quantità di marjuana, hanno rifiutato di sottoporsi all’accertamento tossicologico, mentre il terzo, a seguito di esame presso l’ospedale  Foglianidi Milazzo, è risultato positivo all’assunzione di cannabinoidi.

Inoltre, un 30enne ed un 58enne che sono stati denunciati in stato di libertà alla Procura di Barcellona Pozzo di Gotto per il reato di guida in stato di ebbrezza alcolica. I due sottoposti ad alcool test con l’etilometro, sono risultati positivi con un tasso alcolemico superiori al limite consentito di 0,8 g/l.

Inoltre 3 giovani sono stati segnalati alla Prefettura di Messina quali assuntori di stupefacente, poiché trovati in possesso di alcune dosi di marijuana detenute per uso personale, sequestrate dai
militari.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minaccia di morte l'ex e il rivale in amore, poi danneggia un veicolo: arrestato

MessinaToday è in caricamento