rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
Cronaca Milazzo

Prendono a sassate l'auto di un senza fissa dimora che fugge con una ferita al volto, ritrovato Antonio

L'uomo si era allontanato perché minacciato da una mini car che lo aveva preso di mira. Le forze dell'ordine informate dei fatti

Una vecchia Opel bianca parcheggiata nello spiazzale della stazione di Milazzo che è anche la sua casa. Un luogo che Antonio considerava sicuro, ma che, da qualche sera a questa parte, era diventato un incubo da cui fuggire. Dei ragazzi a bordo di una mini car, infatti, avevano preso di mira l'auto del senza fissa dimora, prendendo a sassate il veicolo. L'uomo, costretto a rifugiarsi per difendersi aveva fatto perdere le sue tracce. Immediatamente è partito l'appello di Padre Dario della Parroccia del Sacro Cuore di Milazzo per ritrovarlo e anche la segnalazione alle forze dell'ordine. 

"Antonino è un uomo senza fissa dimora, il suo domicilio è in questa Opel parcheggiata nello spiazzale della stazione di Milazzo. Lo conosco da diversi anni, ancora ero parroco ad Olivarella. Ho tentato più volte di convincerlo ad andare in una comunità, ma senza riuscirci. Andare via da quella macchina per lui equivale a morire", aveva scritto su fb Padre Dario.

"Ogni mercoledì cerchiamo di non fargli mancare un pasto caldo e so che diversi milazzesi lo aiutano negli altri giorni. Qualche settimana fa mi cerca perché impaurito: alcuni ragazzi a bordo di una minicar, nel cuore della notte lo svegliano prendendo la macchina a sassate", ha proseguito.

"Questo avviene per più notti. Chiedo al comandante della stazione dei carabinieri di mandare qualche pattuglia, anche loro prendono a cuore questa situazione. Ieri sera, stranamente, non l’ho trovato. L’ho cercato in stazione ma nulla. Ho lasciato la busta in macchina e stamane l’ho ritrovata nella stessa posizione. Credo che sia la prima notte, dopo più di 10 anni, che Antonino non dorme nella sua “casa”. Mi hanno riferito che nelle recenti serate, sempre di notte, dopo esser stato svegliato dalle pietre, cercando di rincorrere la minicar, è inciampato ferendosi al volto… voglio sperare che qualche “buon samaritano” si stia prendendo cura di lui", ha aggiunto. 

Nel pomeriggio la notizia del suo ritorno in auto. "È tornato in macchina, grazie per la condivisione! Adesso dobbiamo cercare di far sapere a questi ragazzi che sono tenuti d’occhio, per cui evitino di disturbarlo", ha concluso Padre Dario. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prendono a sassate l'auto di un senza fissa dimora che fugge con una ferita al volto, ritrovato Antonio

MessinaToday è in caricamento