Sabato, 23 Ottobre 2021
Cronaca

Botte, colpi di bottiglia e insulti alla compagna incinta: in carcere un 33enne

La donna costretta a subire ripetutamente molestie fisiche e verbali nonchè limitazioni alla propria libertà personale.  A fine luglio era finita in ospedale

E' finito in carcere con l'accusa di maltrattamenti in famiglia ai danni della convivente. Un 33enne messinese è stato arrestato dalla polizia esegue una misura cautelare. Ad eseguire l'ordinanza di custodia cautelare gli agenti delle Volanti ha eseguito l’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Tribunale di Messina.

Vittima la convivente, in stato di gravidanza, costretta a subire ripetutamente molestie fisiche e verbali. Alla donna non sono stati risparmiati insulti e minacce e, in più occasioni, limitazioni alla propria libertà personale.  A fine luglio scorso l’ennesima lite, a seguito della quale la donna è stata schiaffeggiata e ferita con una bottiglia, riportando lesioni per le quali si è reso necessario recarsi presso struttura ospedaliera cittadina. I successivi accertamenti hanno permesso di ricostruire la vicenda, evidenziare le responsabilità dell’uomo ed emettere la predetta misura.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Botte, colpi di bottiglia e insulti alla compagna incinta: in carcere un 33enne

MessinaToday è in caricamento