"Fermati qui devo scendere" e al rifiuto picchia l'autista

L'episodio nel pomeriggio di ieri a Villafranca Tirrena. Il conducente non ha accostato il mezzo per mancanza della segnaletica. L'intervento dei sindacati

Un'autista dell'Ast è stato picchiato da un passeggero che pretendeva di scendere ad una fermata sprovvista di segnaletica. Al rifiuto del conducente l'uomo lo ha aggredito causandogli ferite guaribili in sei giorni. Fortunatamente nelle vicinanze del pullman c'era una pattuglia della polizia che ha notato la scena e ha bloccato immediatamente l'uomo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sull'episodio intervengono il segretario regionale della federazione Auto Ferrotranviere di Ugl Sicilia, Pippo Scannella, e il segretario provinciale di Ugl Messina, Tonino Sciotto. “Mostriamo la nostra solidarietà all’autista e condanniamo questo e tutti i gesti simili che, purtroppo, continuano a verificarsi. Proprio per questo chiediamo alla Prefettura e alle forze dell’ordine maggiori tutele per questi lavoratori. Allo stesso tempo, non possiamo non notare che parte della responsabilità è della stessa Azienda Siciliana Trasporti, più volte sollecitata ad installare la segnaletica che indica le fermate. Che questa sia la volta buona che comprenda l’importanza, per utenti e autisti, di una maggiore chiarezza nell’espletamento del servizio”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo ricovero per coronavirus al Policlinico, una cinquantenne in arrivo da Patti: due impiegati in isolamento

  • Brigata Aosta nello sconforto per la morte del militare, indagini a tutto campo a Capo d'Orlando

  • Nonno positivo al Covid, tre alunni della "Catalfamo" in quarantena

  • Si tuffano in mare a Milazzo nonostante la burrasca, ragazzi in balìa delle onde: un disperso tra i soccorritori

  • Roccalumera piange Angelica, sconfitta dal tumore a soli 18 anni

  • Viviana e Gioele, lo sconforto dell'avvocato Venuti: “Non sapremo mai come è morto il bambino”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MessinaToday è in caricamento