menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Blujet, marittimi ancora in agitazione: preannunciato nuovo sciopero

Da più di un anno i dipendenti chiedono l'adeguamento contrattuale come i colleghi del comparto traghetti di Rfi. L'intervento della Cgil nazionale e l'ennesima protesta in arrivo

Sono pronti all'ennesimo sciopero i dipendenti di Blujet, la società di Ferrovie dello Stato che si occupa del trasporto passeggeri sui mezzi veloci tra Sicilia e Calabria. Il 30 marzo è infatti annunciata una nuova protesta con il supporto della Filt Cgil Nazionale e della Sicilia.

Al centro delle preoccupazioni per i lavoratori c'è sempre la vertenza relativa al dumping contrattuale creatasi a seguito del trasferimento di ramo d'azienda nel 2021 da Rfi a Blueferries, partecipata 100% da Rfi, e successivamente con la creazione della nuova società Blue Jet nel 2018 il cui capitale é interamente posseduto da Rfi. "In particolare Blu Jet - ricordano i sindacati - pur espletando per Rfi il servizio di continuità territoriale passeggeri sullo Stretto di Messina, continua a non applicare al proprio personale dipendente le stesse regole contrattuali di quelli dipendenti della Società Rfi traghetti e navigazione), che sono impegnati a garantire per legge la stessa continuità territoriale su ferrovia, determinando evidenti discriminazioni fra lavoratori che svolgono lo stesso servizio". "Non è tollerabile - afferma infine la Filt Cgil nazionale e la Filt Sicilia - che Blu Jet ed Rfi continuino a rinviare il necessario confronto per la soluzione della vertenza portando i lavoratori alla proclamazione di un ulteriore sciopero".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MessinaToday è in caricamento