rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Cronaca

Avvelenamento cani, la strage in Sicilia: nel 2021 oltre seimila esemplari uccisi

Sul “podio” anche Calabria e Sardegna. La segnalazione dell'Aidaa: "Di questi oltre l'85% sono randagi”

Sicilia maglia nera per avvelenamento dei cani con oltre seimila esempliari uccisi. Prima della Sicilia solo la Calabria.

E’ quanto emerge da una nota dell’Aidaa.

Nel corso dell'anno 2021 i cani di cui si conoscono i dati avvelenati sono stati quasi 44.000 con una media di un cane avvelenato ogni 12 minuti, di questi oltre la metà sono concentrati in quattro regioni Calabria a cui spetta con circa 7.000 avvelenamenti, seguita a ruota da Sicilia con oltre 6.000 e Sardegna con oltre 5.300 cani avvelenati, a distanza e a sorpresa ci sono il Veneto con circa 3.000 cani avvelenati e subito a ruota la Toscana e la Campania con oltre 2.600 avvelenamenti registati.

"Di questi sono oltre l'85% i cani randagi - scrive in una nota l'associazione animalista Aidaa - mentre sono circa 6.000 i cani avvelenati di proprietà e purtroppo ben il 67% non ce l'ha fatto”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Avvelenamento cani, la strage in Sicilia: nel 2021 oltre seimila esemplari uccisi

MessinaToday è in caricamento