Litiga con i parenti armato di un coltello da cucina, i carabinieri scoprono il furto di energia elettrica

A Barcellona Pozzo di Gotto arrestato un ventiduenne. Minacciava zio e cugini, i controlli hanno permesso ai militari di accertare che gestiva un allaccio abusivo

I carabinieri di Barcellona Pozzo di Gotto

Litiga con cugini e zio con un coltello da cucina e i carabinieri scoprono che rubava energia elettrica. I carabinieri della Sezione Radiomobile di Barcellona Pozzo di Gotto hanno arrestato, in flagranza di reato, un 22enne ritenuto responsabile di furto aggravato di energia elettrica, danneggiamento e minaccia grave. La scorsa notte, nel corso di una discussione scaturita per futili motivi con alcuni parenti, il giovane minacciava con un coltello da cucina di grosse dimensioni i propri cugini e lo zio, danneggiando con un sasso l’autovettura di quest’ultimo. Sul posto sono intervenuti i militari della Sezione Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Barcellona Pozzo di Gotto che, dopo avere ricostruito l’accaduto, hanno rintracciato il giovane presso la propria abitazione dove hanno rinvenuto e posto sotto sequestro il coltello che aveva utilizzato per minacciare i parenti. Nel corso della perquisizione i carabinieri hanno accertato che il 22enne aveva realizzato un allaccio abusivo alla rete elettrica mediante un collegamento diretto alla linea esterna. L’allaccio abusivo è stato, poi, riscontrato dai tecnici della società che eroga il servizio elettrico che hanno svolto un sopralluogo sul posto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ultimate le formalità di rito, su disposizione dal Sostituto Procuratore di turno presso la Procura della Repubblica di Barcellona Pozzo di Gotto, l’arrestato è stato condotto presso la propria abitazione e sottoposto agli arresti domiciliari, in attesa di essere giudicato con rito direttissimo davanti al Tribunale di Barcellona Pozzo di Gotto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Far west sui Colli Sanrizzo, insulti e schiaffi tra due famiglie nell'area attrezzata di Musolino

  • Cade da cavallo e sbatte la testa, 18enne in gravissime condizioni

  • Rientro in classe, la pediatra Caputo: “Con queste regole si rischia il caos”

  • Rissa tra ragazzine a Villa Dante, due ferite: quattro pattuglie dei vigili per calmare gli animi

  • Ucciso a Los Angeles il regista Serraino, “Un amore spropositato per Messina che non gli ha mai tributato nulla”

  • La nuova Maserati Corse parla messinese, nel team di progettazione due ex studenti UniMe

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MessinaToday è in caricamento