menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Arresti e denunce, il bilancio dei carabinieri dopo una notte di controlli

L'attività dei militari dell'Arma per le strade del centro cittadino contro reati predatori e uso di droga. Segnalati in Prefettura cinque assuntori di droga

E' stato un venerdì sera particolarmente intenso per i carabinieri Messina Centro, supportati dalle pattuglie del Nucleo Radiomobile. I militari hanno intensificato i controlli lungo le principali arterie stradali del capoluogo peloritano ed in particolare sono stati predisposti controlli allo scopo di contrastare lo smercio di sostanze stupefacenti e reati predatori in generale.

Nel corso dei servizi, in attuazione di distinti provvedimenti di carcerazione emessi dalla competente autorità giudiziaria, i militari dell’Arma hanno arrestato, quattro messinesi. Si tratta di un  28enne, responsabile di spaccio di stupefacenti, ristretto ai domiciliari dai carabinieri di Camaro Superiore, poiché deve espiare una pena detentiva di tre anni. In manette anche un 57enne che dovrà espiare, in regime di detenzione domiciliare, la pena di un anno di reclusione poiché condannato per guida in stato di ebrezza. Analogo provvedimento anche per un uomo di 70 anni, sottoposto alla misura alternativa al carcere della detenzione domiciliare, perché riconosciuto colpevole di furto, ricettazione, detenzione monete false, per un cumolo pena di oltre 9 anni di reclusione.

Infine completa l'elenco un 37enne, già sottoposto agli arresti domiciliari, tradotto nel carcere di Gazzi a seguito delle plurime violazioni della misura cautelare
documentate dai carabinieri di Castanea delle Furie.

Nel corso dell’attività di controllo, i militari del Nucleo Radiomobile hanno altresì proceduto, segnalandoli alla Procura della Repubblica di Messina, nei confronti di un 32enne messinese, poiché ritenuto responsabile del reato di disturbo delle occupazioni delle persone, un 42enne del capoluogo, ritenuto responsabile del reato di “rifiuto di sottoporsi agli accertamenti sanitari inerenti lo stato psicofisico”, poiché fermato alla guida del suo veicolo durante un posto di controllo e trovato in possesso di una dose di cocaina, rifiutava di sottoporsi alla verifica sanitaria per stabilire se avesse assunto stupefacenti. Inoltre cinque soggetti sono stati segnalati alla locale Prefettura quali “assuntori di sostanze stupefacenti” poiché trovati in possesso di modici quantitativi per uso personale di marijuana e cocaina con il sequestro complessivo di circa 10 grammi di sostanza stupefacente.

I carabinieri hanno controllato oltre 80 persone e 60 autovetture, elevando anche 7 contravvenzioni al codice della strada.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cura della persona

Contouring , la tecnica makeup per valorizzare il tuo viso

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MessinaToday è in caricamento