rotate-mobile
Cronaca

Casa Serena, resta chiusa la cucina: per gli ospiti pranzo di Natale e cenone con cibo confezionato

Dopo la visita dei Nas la Messina Social City ha dovuto affidare a una ditta esterna l'erogazione dei pasti fino all'8 gennaio 2023

Resta ancora chiusa la cucina di Casa Serena che forniva pasti caldi gli anziani ospiti e agli alloggi di transito e a casa di Vincenzo. Dopo la visita dei Nas la Messina Social City è stata costretta ad affidare, con contrattazione diretta, la fornitura dei pasti dal 13 dicembre 2022 all'8 gennaio 2023, ad una azienda esterna per un importo pari a circa 27 mila euro, iva compresa.  Una cifra per i 26 giorni per cui è stata emessa la delibera dalla partecipata, e se si considera che i malati del centro mangeranno per Natale e per Capodanno cibo confezionato per un importo di 1000 euro al giorno.

La settimana scorsa era stato emesso un bando per pochi giorni per garantire, invece, i pasti, oltre agli ospiti di Casa Serena e di Casa di Vincenzo, anche ai bimbi degli asili nido "La casa dei cuccioli" e micronido "Zanca". La delibera transitoria, valida dal 9 al 12 dicembre 2022, aveva inciso per 5 mila euro sui fondi della partecipata. Dopo quella data, l'erogazione dei pasti agli asili, invece, non è stata più affidata a ditte esterne, per la rideterminazione dell'orario di apertura dei nidi in prossimità delle vacanze natalizie. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Casa Serena, resta chiusa la cucina: per gli ospiti pranzo di Natale e cenone con cibo confezionato

MessinaToday è in caricamento