rotate-mobile
Venerdì, 9 Dicembre 2022
Cronaca

Gallo "invita" alla Camera un ex leader di Forza Nuova, esplode la polemica

L'esponente di Sud chiama Nord ha prenotato la sala stampa per la presentazione della nuova formazione politica denominata Italia Libera. Tra i presenti Giuliano Castellino, volto dell'estrema destra. La replica del deputato messinese: "Ingiusto tappargli la bocca"

Appena approdato a Montecitorio e già al centro delle polemiche. Si tratta di Francesco Gallo, deputato di Sud Chiama Nord, che domani alle 14 ha prenotato la sala stampa per la presentazione, in programma domani alla Camera, del movimento "Italia Libera". Tra i presenti,  Giuliano Castellino, ex leader di Forza Nuova (formazione politica di ultradestra), già sotto accusa per l'assalto alla sede della Cgil nell'ottobre del 2021, arriva alla Camera dei Deputati. Con lui ci sarà l'avvocato Carlo Taormina, tra i sostenitori del progetto politico e difensore di Castellino in tribunale così come di Cateno De Luca. Fa discutere l'opportunità di accogliere nei palazzi repubblicani chi è stato riferimento di un gruppo politico di destra estrema. Ancor di più oggi che Castellino è accusato di devastazione aggravata, resistenza e istigazione a delinquere.

Le ragioni del deputato Francesco Gallo 

"Sì, però non mi va di fare il processo alle intenzioni, anche perché abbiamo avuto gente condannata per mafia in questo Palazzo. Adesso non ci scandalizziamo per uno che avrebbe fatto una stupidaggine, che deve ancora essere appurata in tribunale. E poi tutto questo non è un buon motivo per tappare la bocca a qualcuno".  A dirlo, interpellato da Today, è l’onorevole Francesco Gallo, deputato di Sud chiama Nord. È stato lui a prenotare la sala stampa per conto di "Italia libera". Sempre lui ha tenuto a precisare che, come la formazione politica di cui fa parte, non ha nulla a che fare con il movimento di Castellino.

"Io ho fatto una cortesia all'avvocato Taormina, che mi aveva chiesto di prenotare la sala. - ha proseguito Gallo - Non so di Castellino, so che è tra gli ospiti e non è neanche detto che parli. Quando ho letto il suo nome mi sono posto delle domande sull'opportunità della cosa ma ho preferito non sindacare sulle scelte di un movimento politico con il quale io non ho nulla a che vedere". 

Anzi proprio Gallo a Today non ha avuto problemi e condannare il fascismo. "Ma certo che sono antifascista. Noi siamo un'altra cosa, non abbiamo una connotazione di estrema destra e non siamo nostalgici. - ha rimarcato Gallo - Si figuri che io ho un'esperienza di 40 anni che nasce nella Democrazia cristiana e passa per il Partito democratico, del quale sono stato segretario provinciale a Messina". Dunque Gallo ha soltanto risposto a una cortesia richiestagli dall'avvocato Taormina, che conosce da molto tempo. Fatto sta che Castellino domani sarà a Montecitorio a presentare la sua formazione politica che, si legge nello statuto, si definisce "antiglobalista, per la pace, il lavoro e la libertà". 

Chi è Giuliano Castellino

Castellino, 45 anni, l’anno scorso era finito al centro del dibattito politico perché, al culmine di una manifestazione contro le restrizioni anti Covid del governo, era stato accusato di aver partecipato all’assalto della sede nazionale della Cgil. Prima è stato segretario della sezione di Roma di Fiamma tricolore. Nel 2013 ha ricoperto il ruolo di dirigente nella Destra di Francesco Storace, poi è stato braccio destro di Roberto Fiore in Forza nuova. Dopo i fatti di oltre un anno fa, sia esponenti di sinistra che Cgil hanno chiesto più volte chiesto lo scioglimento di Forza nuova, accusandola di voler ricostituire il partito fascista.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gallo "invita" alla Camera un ex leader di Forza Nuova, esplode la polemica

MessinaToday è in caricamento