Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca

Code al San Filippo per i tamponi, interviene il Garante per l'infanzia: “Priorità ai nuclei con bambini”

Dopo la mattinata di passione per effettuare i controlli, Sos degli utenti a Fabio Costantino. Che assicura: “Il commissario è già intervenuto e sono certo che verrà fatto il possibile per migliorare il servizio ma la situazione epidemiologica in città è peggiorata e la pressione su servizi ed ospedali è enorme. La cittadinanza deve collaborare vaccinandosi”

Mattinata di passione al drive di San Filippo. Lunghe file per chi si è recato a fare il tampone. Cittadini inferociti hanno segnalato al Garante per l’Infanzia, Fabio Costantino, con tanto di documentazione fotografica, la presenza di interi nuclei familiari con bambini in fila da molte ore che piangevano per la stanchezza.

Costantino ha voluto verificare personalmente. “Ho fatto un sopralluogo e la situazione mi è sembrata meno drammatica rispetto a come mi è stata descritta – spiega Costantino - ma ho raggiunto il drive-in alle 12.30 e la fila, mi hanno riferito molti utenti, era stata in parte smaltita. Effettivamente però c’erano ancora nuclei familiari con bambini molto piccoli in fila e tanti che attendevano fuori dalle auto. Ho chiamato la dottoressa Paino dell’Asp che mi ha dato massima disponibilità per verificare la situazione ed eventualmente organizzare qualche cambiamento per migliorare il servizio già potenziato nei giorni scorsi”.

Il Garante ha proposto eventuale assistenza ai nuclei con bambini (esercito o protezione civile) o priorità nell’effettuazione del tampone ai bambini per non farli sostare a lungo sotto il sole.

“Sono in contatto con il commissario che è già intervenuto e sono certo che verrà fatto il possibile per migliorare il servizio – assicura Costantino - La situazione epidemiologica in città è peggiorata e la pressione sui servizi e sugli ospedali è enorme. Bisogna fare il possibile per dare assistenza, ma la cittadinanza deve rispondere agli appelli che vengono da più parti circa la necessità di vaccinarsi. Lo stesso capo dello Stato proprio ieri ci ha richiamato al senso di responsabilità invitando, chi può, a vaccinarsi il prima possibile per difendere dal virus se stesso e gli altri soprattutto chi, per ragioni mediche, non può accedere alla vaccinazione”.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Code al San Filippo per i tamponi, interviene il Garante per l'infanzia: “Priorità ai nuclei con bambini”

MessinaToday è in caricamento