Cronaca

Assicurazione falsa grazie alla complicità di un impiegato, i controlli sulla strada dei carabinieri nel finesettimana

Numerosi posti di blocco dei militari nell'arma, sette auto prive di polizza Rca. Il caso di un 45enne alla guida di uno scooter

Controlli dei carabinieri sul viale della Libertà

Finesettimana di posti di blocco e controlli per i carabinieri. Sei le denunce in totale. Impiegato personale del Nucleo Radiomobile e delle Compagnie Carabinieri di Messina Centro e Messina Sud. I servizi di prevenzione e controllo sono stati svolti, nell’arco delle 24 ore, sulle arterie principali del capoluogo, da Nord a Sud, e hanno interessato anche i quartieri di Fondo Fucile, Mangialupi e Provinciale per prevenire gli assembramenti di persone nelle zone periferiche del capoluogo, informando i cittadini sulle norme in vigore e verificando il rispetto delle disposizioni. Un 43enne e un 27enne sono stati deferiti in stato di libertà alla Procura poiché sorpresi nella recidiva di guida senza patente;un 28enne e un 21enne, che sono stati deferiti in stato di libertà alla Procura per il reato di disturbo delle occupazioni o del riposo delle persone poiché diffondevano musica ad alto volume mediante impianti di diffusione ad alta potenza installati sulle proprie
autovetture; un 58enne ed un 45enne, che sono stati deferiti in stato di libertà alla procura il primo per falsità in atto pubblico ed il secondo per uso di atto falso.

I militari, durante i controlli alla circolazione stradale, hanno fermato il 45enne alla guida di uno scooter, che dalle prime verifiche, era risultato privo di copertura assicurativa. All’atto della contestazione della violazione amministrativa il conducente sosteneva di avere il veicolo assicurato, riferendo che avrebbe prodotto i documenti presso gli Uffici del Nucleo Radiomobile. L’uomo, poco dopo, presentava ai Carabinieri una polizza assicurativa ed un documento contabile rilasciati da un’agenzia assicurativa messinese, in cui si attestava la regolarità della copertura assicurativa. Tuttavia gli accertamenti svolti dai Carabinieri attraverso la consultazione della Banca Dati Nazionale delle assicurazioni e la verifica con la sede centrale della società assicurativa hanno evidenziato che la documentazione esibita era stata falsificata. Infatti, con la complicità di un impiegato di una filiale cittadina dell’agenzia assicurativa, al contratto assicurativo era stata apposta una data di inizio antecedente a quella del pagamento della polizza, in modo da attestare falsamente che al momento del controllo il veicolo fosse coperto da assicurazione per la responsabilità civile. Oltre alla denuncia penale, al conducente è stata applicata la sanzione amministrativa e il sequestro del veicolo. Infine, nel corso dei servizi, sono stati controllati oltre 150 veicoli e 200 persone con la
contestazione di 19 infrazioni al Codice della Strada di cui 2 aventi rilevanza penale e 17 che prevedono sanzioni amministrative. Sono stati altresì sottoposti a sequestrato amministrativo 7 veicoli poiché circolavano privi di copertura assicurativa obbligatoria ed è stata ritirata 1 patente di guida, in vista della successiva sospensione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assicurazione falsa grazie alla complicità di un impiegato, i controlli sulla strada dei carabinieri nel finesettimana

MessinaToday è in caricamento