menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Droga e norme anti-covid, arresti, multe e denunce nonostante la zona arancione

L'attività dei carabinieri impegnati sulle principali strade cittadine. Sanzionate 25 persone per il mancato rispetto del Dpcm. Sorpreso un giovane alla guida con un lungo bastone di legno

Nonostante la zona arancione, non è mancato il lavoro ai carabinieri durante le attività sulle principali strade della città, durante la giornata di ieri. I militari della compagnia Messina Centro, supportati dalle pattuglie del Nucleo Radiomobile, hanno predisposto controlli allo scopo di contrastare lo smercio di sostanze stupefacenti e reati predatori in generale, con una particolare attenzione al rispetto della normativa anti-Covid.

In particolare,  un 43enne messinese è stato arrestato in esecuzione di ordine di applicazione della misura di sicurezza detentiva emessa dal gip. Il provvedimento è scaturito a seguito delle ripetute violazioni commesse dall’uomo ed accertate dai Carabinieri della Stazione di Messina Principale che le hanno segnalate all’autorità giudiziaria. L’uomo, al termine delle formalità di rito, è stato accompagnato in una comunità terapeutica.

Nel corso dell’attività di controllo, i militari dell’Arma hanno altresì proceduto, segnalandoli alla Procura della Repubblica di Messina, nei confronti di un 21enne messinese poiché sorpreso nella recidiva del reato di guida senza patente perché mai conseguita. Scoperto anche un ragazzo di 31 anni ritenuto responsabile del reato di porto abusivo di oggetti atti ad offendere. L’uomo, fermato e controllato alla guida di un’autovettura, è stato trovato in possesso, senza giustificato motivo, di un bastone di legno artigianale della lunghezza di circa 85 centimetri, custodito all’interno del vano bagagli.

Inoltre nel corso dei servizi i carabinieri hanno accertato violazioni alla normativa prevista per il contenimento della diffusione del virus covid-19, con conseguenti sanzioni amministrative elevate nei confronti di 25 persone.

Infine, i medesimi servizi hanno consentito di controllare più di 100 persone e 71 autovetture, elevando 4 contravvenzioni al codice della strada.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Arredare

Divano, come scegliere quello giusto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MessinaToday è in caricamento