Case d'appuntamento, scatta la denuncia per un cittadino romeno

I controlli della Polizia insieme al personale dell'Annona. L'appartamento era stato ceduto in subaffitto a una donna ad un prezzo nettamente superiore a quello di mercato. Sono in corso approfondimenti per stabilire eventuali ulteriori responsabilità

La Polizia ha denunciato un cittadino rumeno per agevolazione della prostituzione. Il provvedimento dopo un controllo effettuato in un appartamento che si è rivelato essere una casa d’appuntamento. L’uomo si trovava all’interno di un appartamento sottoposto a controllo, in collaborazione con il personale della Polizia Municipale sezione Annona. 

Insieme alla persona denunciata, era presente una donna, anch’essa di origine rumena che sembrava essere, verosimilmente, colei che esercita l’attività di prostituzione all’interno dell’abitazione.

Appurato il tipo di rapporto che intercorreva tra i due e denunciato l’uomo, i poliziotti hanno effettuato ulteriori accertamenti per verificare che fosse il proprietario dell’immobile.

Le verifiche esperite hanno permesso di risalire al proprietario e di accertare che lo stesso aveva dato l’immobile in comodato d’uso a un primo locatario che, a sua volta, aveva sublocato l’appartamento alla cittadina di nazionalità rumena ad un prezzo decisamente superiore ai prezzi di mercato. Sono in corso approfondimenti per stabilire eventuali ulteriori responsabilità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, un caso a Messina ma non è il ceppo "cinese": "Nessun allarme"

  • Da alcuni giorni non si avevano più sue notizie, anziana trovata cadavere in via del Carmine

  • Il calvario di Gianluca Trimarchi sta per finire, tra due mesi previsto il ritorno a Roccalumera

  • Cede un tombino in via Dei Mille, 57enne sprofonda per cinque metri

  • "Abusi sessuali su paziente dopo averla drogata", infermiere del Policlinico in ferie forzate

  • Sorpresi a fare sesso in piazza Repubblica: multa e daspo per una coppia focosa

Torna su
MessinaToday è in caricamento