rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Cronaca

Sviste a Palazzo Zanca: un errore di protocollo anticipa le dimissioni dell'assessore Calafiore

Nel pomeriggio di ieri la notizia del passo indietro dell'esponente di Giunta. Ma era un equivoco nato da una data errata. Il passo indietro efficace dal 14 febbraio, giorno in cui saluterà anche il sindaco

Mi dimetto subito anzi no. Quello di ieri è stato un pomeriggio movimentato per l'assessore Alessandra Calafiore, vittima inconsapevole di un equivoco circa le sue dimissioni. Da Palazzo Zanca era infatti uscita la notizia del passo indietro del componente di Giunta che si occupa dei Servizi Sociali che avrebbe quindi anticipato il sindaco Cateno De Luca nel dare l'addio politico alla città.

Ma poco dopo è stato lo stesso assessore a fare chiarezza, impuntando tutto ad un mero errore dell'ufficio protocollo. “Non è stato diffuso alcun comunicato stampa - spiega Calafiore- mi sono limitata a preparare la lettera di dimissioni dalla carica di assessore che per mero errore materiale è stata protocollata oggi pomeriggio, piuttosto che a far data dal 14 febbraio 2022. Pertanto, al fine di evitare inutili ambiguità è stata indirizzata al Sindaco, al Segretario Generale, al Direttore Generale e al Presidente del Consiglio una nota integrativa alla precedente nella quale si specifica che le dimissioni della sottoscritta si intendono a decorrere dal 14 febbraio 2022”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sviste a Palazzo Zanca: un errore di protocollo anticipa le dimissioni dell'assessore Calafiore

MessinaToday è in caricamento