Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca

Anziano in barella per ritirare il pass, Basile: “Avviata una indagine interna”

Il direttore generale del Comune ha espresso “rammarico personale e istituzionale” per quanto accaduto. Chiesta una relazione ai dirigenti

Una indagine interna per verificare quanto accaduto all’ufficio dipartimento mobilità del Comune dove un anziano di 91 anni si è dovuto recare accompagnato in ambulanza e con l’ossigeno per firmare e ritirare il pass disabili.

Lo ha annunciato il direttore generale del Comune Federico Basile dopo la denuncia da parte del figlio che ha raccontato la paradossale vicenda per il quale il padre, nonostante la delega, sia stato costretto ad andare personalmente a ritirare il documento.

“Rammarico personale e istituzionale” è stato espresso dal direttore generale.

“Non volendo entrare nel merito delle vicende sanitarie che costituiscono il diritto all’accesso del beneficio per i parcheggi dei cittadini disabili – scrive Basile - è chiaramente lesivo della dignità personale quanto accaduto sia esso per cause amministrative o peggio ancora burocratiche. Ho personalmente già attivato una azione di verifica interna per comprendere i motivi di quanto accaduto invitando il dirigente ed i funzionari a relazionare sullo stato dei processi di lavoro e sulle circostanze di quanto verificato affinché tali accadimenti non si ripropongano – conclude -  in quanto lesivi dei basilari principi di morale ed etica ai quali oggi si è assistito”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anziano in barella per ritirare il pass, Basile: “Avviata una indagine interna”

MessinaToday è in caricamento