rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
Cronaca

Ai domiciliari per estorsione e incendio ma se ne va in giro, i carabinieri lo scoprono e lo riportano a casa

Un uomo di Tremestieri in attesa dell'udienza di convalida dopo la scoperta dei militari durante servizi di controllo

Ai domiciliari per scontare una pena di cinque anni e dieci mesi per tentata estorsione e incendio ma se ne va in giro senza alcuna autorizzazione.

E' quanto hanno scoperto ieri pomeriggio, i carabinieri della Stazione di Messina Tremestieri che hanno arrestato un messinese, già noto alle forze dell’ordine, per evasione.

Nel corso di un servizio di controllo nei confronti di soggetti sottoposti a misure restrittive della libertà personale, i carabinieri non hanno trovato l’uomo presso la propria abitazione dove era ristretto agli arresti domiciliari per scontare la pena di cinque anni e dieci mesi per tentata estorsione e incendio. Sono pertanto scattate le ricerche per rintracciarlo allertando, attraverso la Centrale Operativa del Comando provinciale carabinieri di Messina, le pattuglie impegnate nei servizi di controllo del territorio. Le ricerche sono state effettuate nell’area intorno all’abitazione e nei luoghi abitualmente frequentati dal soggetto, che è stato individuato dai carabinieri nelle vie limitrofe senza alcuna autorizzazione e pertanto è stato arrestato, in flagranza di reato, per essersi arbitrariamente allontanato.

Ultimate le formalità di rito, l’arrestato su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, l’uomo è stato sottoposto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione in attesa dell’udienza di convalida.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ai domiciliari per estorsione e incendio ma se ne va in giro, i carabinieri lo scoprono e lo riportano a casa

MessinaToday è in caricamento