rotate-mobile
Venerdì, 1 Marzo 2024
Cronaca

Elezioni per il rettore, gli studenti tornano in piazza: "Chiediamo valore e dignità"

Nelle more di un ricorso al Tar, lunedì si terrà un presidio. "Non possiamo permettere che un momento così importante della vita del nostro Ateneo rimanga un privilegio della componente accademica, dimenticando nuovamente che l’università tutta esiste grazie a noi"

Ancora proteste degli studenti universitari che tornano in piazza per chiedere "valore e dignità". Chiedono che venga cambiato il regolamento per aver maggior peso nel voto del 23 e 27 novembre per eleggere il nuovo rettore.

Il senato accademico ha detto infatti di no all'aumento di peso del voto degli studenti. Nelle more di un ricorso al Tar, lunedì 30 ottobre alle 15 si terrà un presidio studentesco in Piazza Salvatore Pugliatti, in cui prenderanno parte tutte le associazioni universitarie messinesi.

"Gli studenti universitari, come ribadito anche paradossalmente dall’amministrazione, costituiscono il fulcro della vita dell’intero ateneo - si legge in una nota - e per tali ragioni non possiamo assolutamente accettare di non essere considerati nella scelta del futuro rettore. Le istanze della nostra componente, pervenute all’amministrazione centrale attraverso i nostri rappresentanti oltre un mese fa, sono state prima ignorate e poi addirittura bocciate all’interno del Senato Accademico, con atteggiamento sordo ed autoreferenziale".

Gli studenti, in un momento delicato per la vita dell'ateneo dopo le dimissioni del rettore Salvatore Cuzzocrea per lo scandalo rimborsi, ritengono necessario che la scelta non sia appannaggio solo della componente accademica. "Non possiamo permettere che un momento così importante della vita del nostro Ateneo rimanga un privilegio della componente accademica, dimenticando nuovamente o volutamente che il Rettore e l’università tutta esiste grazie a noi! Questa rottura con l’amministrazione, rispecchiata da questa protesta, si concretizzerà anche attraverso la mancata partecipazione delle associazioni a tutte le iniziative portate avanti dell’amministrazione centrale che vorrebbe coinvolgere gli studenti: non ci si può chiedere di partecipare ad eventi come il “Welcome Day” in programma per giorno 9 novembre ed escluderci di fatto dalla competizione elettorale. Per l’ennesima volta, ci faremo portavoci di una nuova proposta per dare la giusta dignità al nostro elettorato, già formulata e che verrà protocollata immediatamente lunedì mattina alla governance dell’Ateneo. Chiediamo ai sindacati universitari di starci accanto, con solidarietà e partecipazione, in un momento così delicato per democrazia della nostra università. Chiediamo ai candidati, al Decano ed a tutti gli organi superiori - concludono - di farsi carico della tutela dei nostri diritti e di assumere un atteggiamento inclusivo. Chiediamo valore e dignità".

Le associazioni

Ares
Astra
Atreju – La compagnia degli Studenti
Azione Universitaria
Circolo Solstitium
ClAud
Controcorrente
M31
Morgana
Orizzonte
ORUM
SUD – Studenti Universitari Democratici
UDU – Unione degli Universitari
Unimeliorism
UnixMe – Universitari per Messina

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni per il rettore, gli studenti tornano in piazza: "Chiediamo valore e dignità"

MessinaToday è in caricamento