rotate-mobile
Domenica, 4 Dicembre 2022
Cronaca Lipari

Filicudi, l’insegnante Maria Grazia Bonica vince la battaglia degli isolani: anticipate le corse mattutine

La Regione Siciliana ha risposto alle richieste del sindaco di Lipari, Riccardo Gullo, e degli abitanti delle cosiddette Isole Minori. Ottenuto un anticipo delle corse mattutine da e per Filicudi, Alicudi, Panarea e Stromboli

Ci ha messo la faccia e si è fatta portavoce di una battaglia. E ha vinto. Maria Grazia Bonica, insegnante di Filicudi, ex presidente del consiglio circoscrizionale di Filicudi e Alicudi ed ex consigliera comunale, nei giorni scorsi aveva chiesto a gran voce un anticipo delle corse mattutine degli aliscafi. Con l’obiettivo di garantire la continuità territoriale e una mobilità adeguata agli abitanti delle cosiddette Isole Minori.

Un suo videomessaggio era diventato virale sui social, e il sindaco di Lipari, e di 6 delle 7 Isole Eolie, Riccardo Gullo, ascoltando esigenze e problemi degli isolani, aveva chiesto alla Regione Siciliana di modificare gli orari degli aliscafi, entrati in vigore lo scorso 1 ottobre, per garantire la mobilità delle popolazioni delle isole di Filicudi, Alicudi, Stromboli e Panarea. E l’Assessorato Regionale delle Infrastrutture e della Mobilità, proprio ieri, ha concesso un anticipo degli orari delle corse mattutine in aliscafo da e per Filicudi, Alicudi, Panarea e Stromboli: “Siamo molto soddisfatti e felici che siano stati accolti i nostri appelli – ha detto Maria Grazia Bonica, che fa parte del comitato “Noi per Filicudi” – Ringraziamo il nostro sindaco, Riccardo Gullo, che si è fatto portavoce del nostro disagio ed è riuscito a farsi ascoltare nelle sedi opportune. Non è giusto che vengano sempre penalizzate Alicudi e Filicudi. E l’aliscafo della mattina, che Filicudi e Alicudi hanno solo 2 volte a settimana, per noi è fondamentale. Come lo è per tutti coloro che hanno la necessità di muoversi per recarsi in ospedali, uffici pubblici, dal pediatra o per un esame di laboratorio. Spesso, purtroppo, Alicudi e Filicudi vengono “tagliate fuori”, assieme ai propri disagi. E i più penalizzati sono sempre anziani e bambini – conclude Maria Grazia, che insegna proprio a Filicudi – Ci sono anziani in cura in ospedali e centri di assistenza provincial e bambini che non avendo il pediatra sull’isola devono recarsi a Lipari per visite o vaccini periodici. C’è chi frequenta i centri di riabilitazione, chi va a lavorare. E poi ci sono i bimbi che vanno a scuola. Mi auguro, inoltre, che in futuro si pensi ad aumentare queste corse, perché Alicudi e Filicudi sono le uniche 2 isole che non sono collegate stabilmente, la mattina, con la terraferma. Dunque, ci auguriamo anche questo. Ma siamo comunque molto soddisfatti di ciò che abbiamo ottenuto”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Filicudi, l’insegnante Maria Grazia Bonica vince la battaglia degli isolani: anticipate le corse mattutine

MessinaToday è in caricamento