Incendi, la Regione dichiara lo stato di emergenza per 4 comuni messinesi

Fondi extra per Naso, Santo Stefano di Camastra, Reitano e Capo d'Orlando. Lo scorso 3 ottobre i roghi alimentati dallo scirocco hanno causato ingenti danni. Aiuti da Palazzo D'Orleans

Scatta lo stato di crisi e di emergenza per i comuni del Messinese colpiti lo scorso 3 ottobre da gravi incendi. La Regione ha infatti stanziato risorse per circa 15 milioni di euro da destinare a Naso, Santo Stefano di Camastra, Reitano e Capo d'Orlando. In queste località le fiamme, alimentate dal forte vento di scirocco, hanno causato ingenti danni mettendo in ginocchio l'economia. 

Palazzo Orleans potrà adesso intervenire con propri fondi per ripristinare servizi essenziali danneggiati e rimuovere situazioni di pericolo provocate dai roghi, in particolare nelle zone più esposte al rischio idrogeologico. Contemporaneamente, il governo Musumeci ha inoltrato al Consiglio dei ministri analoga richiesta per ottenere aiuti economici. "Occorre assicurare una rapida ripresa delle normali condizioni di vita e restituire serenità alla gente che, oltre ad aver vissuto ore di grande apprensione, ha visto danneggiate abitazioni, fabbricati, colture e aziende - afferma il governatore Musumeci - Allo stesso tempo bisogna ristabilire su quei territori le necessarie condizioni di sicurezza lì dove le fiamme hanno compromesso la stabilità di alberi, costoni rocciosi e qualunque tipo di struttura". 

Fra il 3 e il 4 ottobre gli incendi hanno distrutto circa 450 ettari di aree boscate e quasi mille ettari di aree vegetazionali, oltre a migliaia di ettari di aree di interfaccia dove hanno aggredito diverse infrastrutture pubbliche e private.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I Pooh e il concerto non previsto in cartellone, Torre Faro "svegliata" a notte fonda per l'evento musicale dell'anno

  • L'indagine sulla Banca di Credito Peloritana, raffica di perquisizioni nelle aziende

  • Dall'aggressione fisica all'auto bruciata: la storia di Alessandro Gonciaruk, vittima di intimidazione a Zafferia

  • "Scambio" di morti in obitorio, famiglia seppellisce la salma sbagliata

  • Stop al coprifuoco per i negozi e riapertura delle scuole, passa in consiglio la mozione contro l'ordinanza di De Luca

  • Su Viviana e Gioele indagini per altri due mesi, Daniele Mondello: "Orribile non poter ancora dar loro sepoltura"

Torna su
MessinaToday è in caricamento