Lunedì, 18 Ottobre 2021
Incendi Spadafora

Domato l'incendio a Spadafora, autostrada riaperta ma case evacuate

L'ultima squadra di vigili del fuoco ha lasciato il comune tirrenico a mezzanotte, a Tusa le operazioni di spegnimento sono proseguite. Non si registrano danni al cimitero e alla scuola Galilei

E' stato domato nella notte l'incendio che da ieri aveva avvolto Spadafora. 

Riaperta l'autostrada Palermo-Messina nel tratto dove le fiamme avevano l'ambito l'asse autostradale. L'ultima squadra dei vigili del fuoco impegnata è andata via intorno a mezzanotte dal comune tirrenico. Secondo quanto riferito i danni riguardano gli ettari di terreno ma per fortuna non hanno interessato la scuola Galilei e il cimitero. Nelle contrade San Martino, Grangiara e Nisi sono stati a lavoro 65 Vigili del fuoco per estinguere gli incendi di interfaccia con 12 APS (Auto Pompe serbatoio), 3 Apb (auto botti POMPA) e 10 moduli antincendio. Anche due Canadair hanno operato fino alle 20 effettuando ben 34 lanci. Incendi si sono verificati anche a Tusa dove le operazioni di spegnimento sono proseguite nella notte perché il forte vento di scirocco ha reso difficili le operazioni. Negli interventi sono stati impegnati anche carabinieri, Finanza e soccorritori della Misericordia. 

Resta altissimo il rischio incendi per tutta la giornata di oggi a Messina e Palermo. La Protezione civile ha diramato il bollettino con i livelli di allerta. Rosso per Messina e provincia.

Avviso Rischio Incendi, il bollettino della protezione civile

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Domato l'incendio a Spadafora, autostrada riaperta ma case evacuate

MessinaToday è in caricamento