Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca

Connessioni internet, stop agli impianti 5G: arriva l'ordinanza del sindaco

La decisione dopo una riunione con gli assessori Mondello, Caminiti e Musolino. Contatti anche con l’università di Messina per avviare uno studio e approfondire i rischi per la salute. “Valutereno anche dal punto di vista elettromagnetico come è combinata la città”

Stop alla tecnolgocia 5G a Messina. Lo ha annunciato il sindaco di Messina Cateno De Luca rispondendo a una serie di sollecitazioni che hanno messo in evidenza nei giorni scorsi i possibili rischi per la salute. “Non sono a conoscenza degli effetti, non sono un tecnico, ma in attesa di coomprendere meglio la situazione abbiamo deciso di fare una ordinanza chie vieta questo tipo di installazioni”, ha detto il sindaco. “C’è stata anche una riunione con gli assessori Mondello, Caminiti e Musolino. Abbiamo approfondito la questione e deciso intanto di vietare a chiunuqe di installare impianti di tecnolgia 5G. Abbiamo anche contattato l’università di Messina per avviare una campagna di approfondimento e comprendere meglio gli effetti. Valutereno anche dal punto di vista elettromagnetico come è combinata la città di Messina”.

Nei giorni scorsi era stato anche il consigliere comunale Libero Gioveni a segnalare l'impennata di questo tito di impianti in tutto il territorio nazionale al fine di migliorare sensibilmente (fino addirittura a 10 volte quelle attuali) le prestazioni di telecomunicazione e connessione internet fra i cittadini.

La preoccupazione è però che questa nuova tecnologia possa produrre effetti negativi (se non addirittura devastanti visto che si accenna senza mezzi termini a forme tumorali, disfunzioni e alterazioni) sulla salute pubblica a causa dell’emissione di pericolose microonde mai adoperate prima su larga scala, che provocano quindi una fittissima rete di radiazioni elettromagnetiche.

Anche a Messina, sono stati numerosissimi i cittadini che segnalano il “presunto pericolo”, mostrando anche attraverso i social delle foto di siti in cui si sarebbero installate (il condizionale è d’obbligo) nuove antenne con tecnologia “5G” o il potenziamento o adeguamento in “5G” di quelle già esistenti di generazione inferiore.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Connessioni internet, stop agli impianti 5G: arriva l'ordinanza del sindaco

MessinaToday è in caricamento