Cronaca

In piazza Unione Europea l'"Italia in cornice", campagna per il rispetto dell'ambiente

Il programma ideato da Corepla, il Consorzio Nazionale per la Raccolta, il Riciclo e il Recupero degli Imballaggi in Plastica, per sensibilizzare i cittadini sulle buone pratiche da intraprendere

È partita oggi da Messina l’edizione 2023 de “L’Italia in Cornice”, la campagna ideata da Corepla, il Consorzio Nazionale per la Raccolta, il Riciclo e il Recupero degli Imballaggi in Plastica, per sensibilizzare i cittadini sulle buone pratiche da intraprendere affinché gli imballaggi in plastica siano correttamente recuperati e trasformati in nuove risorse per il territorio.

All’appuntamento a piazza Unione Europea erano presenti il sindaco Federico Basile; gli assessori Francesco Caminiti e Liana Cannata; la presidente della Società Messinaservizi Bene Comune e il componente il Cda Lino Cucè; e Andrea Campelli, direttore relazioni esterne Corepla. Alla presentazione dell’iniziativa  ha preso parte anche la presidente dell’Azienda Speciale Messina Social City Valeria Asquini, unitamente agli operatori e alle ragazze e ragazzi dei Centri Socio Educativi presenti in piazza con i loro laboratori. Obiettivo del progetto è dare il via a una vera e propria presa di coscienza da parte dei cittadini che porti a una maggiore quantità e qualità della raccolta degli imballaggi in plastica, e punti l’attenzione sulle opportunità di riciclo della plastica, risorsa preziosa e versatile capace di rinascere costantemente da sé stessa se correttamente raccolta e recuperata. Il Comune di Messina, che è in prima linea per la salvaguardia dell’ambiente, si fa quindi portavoce di un importante messaggio: riabilitare il territorio in una dimensione green e in armonia con il paesaggio. Il rispetto del Pianeta deve includere tutti, perché solo la consapevolezza dell’impatto delle nostre azioni potrà riconnetterci con l’ambiente.

“È motivo di orgoglio ritrovarci in questa Piazza per lanciare l’Italia in Cornice che parte quest’anno dalla città Messina in quanto espressione di Comune virtuoso sul tema dei rifiuti. Tengo a ricordare – ha evidenziato il sindaco Basile – che la nostra visione strategica mirata, condotta in sinergia con la Messinaservizi Bene Comune, ha reso possibile dal 2019 in poi il raggiungimento del 55% di raccolta differenziata, risultato che ha consentito a Messina di essere la prima Città metropolitana del Sud Italia ad avere il servizio ‘porta a porta’ esteso in tutto il territorio urbano. Un ringraziamento va a Corepla per l’importante campagna di sensibilizzazione condivisa da questa Amministrazione che opera per promuovere la cultura dello sviluppo ecosostenibile attraverso il coinvolgimento soprattutto della nostra popolazione scolastica su iniziative di educazione e formazione ambientale necessarie per la crescita sociale e culturale della città”.

“Grazie a un lavoro di squadra costante e caparbio – ha aggiunto l’assessore Caminiti – siamo riusciti a sensibilizzare i cittadini a mettere in atto le buone pratiche per ottimizzare la raccolta differenziata e che hanno permesso questa svolta epocale. Fondamentale è il contributo delle campagne di comunicazione per ricordare quelle poche e semplici regole che possono fare la differenza”. “Come Presidente della Messinaservizi Bene Comune e membro del CdA dal 2018 al 2022 – ha proseguito la Interdonato – non posso che ritenermi orgogliosa del successo che il modello Messina rappresenta a livello nazionale. Già con la precedente amministrazione De Luca nel 2019 abbiamo avviato una raccolta porta a porta integrata che a oggi, proseguendo nel solco della continuità con il sindaco Basile, raggiunge con successo tutta la Città. Per noi è solo l’inizio dell’impegno, l’obiettivo è arrivare al 65% di raccolta differenziata nel prossimo futuro”.

Sull’importanza delle iniziative di educazione socioambientale e sviluppo sostenibile l’assessora Cannata nel ricordare il protocollo d’intesa Messina 2030 Green Events frutto di una collaborazione e condivisione di intenti tra Comune, Partecipate comunali e l’Ufficio scolastico provinciale di Messina “camminiamo tutti insieme – ha detto la Cannata – verso la sostenibilità perchè partendo proprio dai Comuni si può fare la differenza a livello nazionale auspicando anche quella internazionale”.
Corepla, ha scelto il suggestivo scenario di Messina, sostenendo l’impegno di uno dei Comuni più virtuosi della Regione in materia di sostenibilità, con l’installazione in piazza Unione Europea di un’opera artistica unica nel suo genere: una cornice in plastica riciclata volta a celebrare gli scorci più belli del nostro Paese e quindi l’esigenza di tutelarlo. Insieme alla cornice sono stati installati due pannelli, realizzati dall’artista Ale Giorgini, contenenti codici QRcode, veri e propri “Qr ART” per dare consigli e informazioni, in italiano ed inglese, e contribuire al benessere della collettività. A supporto dell’attività, inoltre, Corepla potenzia il messaggio attraverso la distribuzione di materiali informativi utili al corretto conferimento degli imballaggi in plastica ai cittadini e ai tantissimi turisti che in questa stagione sbarcano a Messina.

A spiegare le finalità della campagna di bellezza e sostenibilità del territorio il presidente di Corepla Giovanni Cassuti “Il nostro Paese noto a tutti per gli scorci naturali e i panorami suggestivi, riserva anche altre qualità che meritano di essere messe in Cornice’. Parliamo dei risultati relativi alla raccolta e al riciclo che portano l’Italia a essere un’eccellenza europea nel campo della gestione sostenibile degli imballaggi in plastica, frutto dell’impegno dei cittadini, delle istituzioni e del lavoro quotidiano di Corepla, una filiera che negli ultimi 25 anni ha prodotto risultati straordinari. L’intento è offrire ai cittadini tutti gli strumenti necessari per stimolarli a una cultura della sostenibilità duratura e condivisa, confidenti di lasciare un segno permanente e radicato nel territorio e creare valore per l’intera comunità”. “Siamo quindi felici che questo messaggio parta da Messina”– ha concluso Cassuti “un Comune che ha fatto della sostenibilità ambientale un elemento centrale del suo impegno e del suo agire”.
Partita da Procida nel 2022, la campagna itinerante di Corepla continua così il suo viaggio lungo tutto lo Stivale attraversando alcuni tra i Comuni più famosi d’Italia. L’Italia in Cornice sarà solo la prima attività realizzata in Sicilia, infatti grazie alla collaborazione delle Istituzioni locali, partirà un percorso di sensibilizzazione ambientale che si realizzerà attraverso numerosi progetti pensati per il territorio. Istituzioni, bambini e cittadini saranno infatti chiamati a partecipare attraverso sfide e laboratori ludico/artistici come CASA COREPLA o UN SACCO IN COMUNE a diventare paladini della tutela ambientale del proprio territorio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In piazza Unione Europea l'"Italia in cornice", campagna per il rispetto dell'ambiente
MessinaToday è in caricamento