Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca Santa Margherita / Galati Marina

Messa in sicurezza Galati, dopo il parere dell'Arpa riprende la posa dei "pennelli"

Il punto sugli interventi di messa in sicurezza del litorale. I mezzi torneranno in movimento dopo l'ok della Regione sul piano di monitoraggio ambientale

Resta altissima l'attenzione del Comitato "Salviamo Galati Marina" sui lavori per la messa in sicurezza del litorale. Finora si è proseguito a fari spenti con gli ultimi giorni dedicati ai rilievi degli archeologi subaquei già previsti da una prescrizione della Soprintendenza del Mare. Ma la vera fase operativa, con le ruspe in movimento per intederci, riprenderà già alla fine di questa settimana. A dare il via alla posa dei tanto attesi pennelli, il parere definitivo dell'Arpa sul piano di monitoraggio ambientale che è già stato redatto.

Uno step fondamentale per poter sistemare la nuova barriera. Gli interventi, affidati alla Vitruvio Srl, dureranno fino al prossimo autunno, dopo la rimodulazione del cronopogramma proposta dalla stessa ditta che di fatto accorcia i tempi di sei mesi. Prevista la realizzazione di una nuova protezione dalle mareggiate e la liberazione dell'arenile. L'importo totale dei lavori sarà di circa due milioni e mezzo di euro mentre per il terzo stralcio occorrerà recuperare altri fondi e completare la messa in sicurezza fino a Santa Margherita. Gli scogli attualmente collocati in spiaggia verranno riutilizzati per le nuove barriere insieme ad altri massi da cava.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Messa in sicurezza Galati, dopo il parere dell'Arpa riprende la posa dei "pennelli"

MessinaToday è in caricamento