rotate-mobile
Venerdì, 7 Ottobre 2022
Cronaca

App, sensori e telecamere: Messina si prepara ai parcheggi "smart"

Atm avvierà una nuova gestione delle aree di sosta in previsione delle future Ztl in centro. Verranno automatizzati i parcheggi Cavallotti, Zaera e Fosso. L'intelligenza artificiale dirà all'automobilista le aree libere dove poter lasciare l'auto

A Messina si parcheggerà presto in modo smart. Atm sta curando la realizzazione di un sistema di smart parking che consentirà una più efficace gestione degli stalli su strada mediante un monitoraggio con sensori induttivi o telecamere. Il sistema fornirà agli automobilisti le informazioni per individuare immediatamente su mappa le zone più congestionate e di conseguenza indirizzarli verso gli stalli liberi: ciò potrà consentire di ridurre sensibilmente il traffico parassita dovuto alla frenetica ricerca del posto libero con conseguenti miglioramenti della vivibilità urbana e la riduzione di emissioni climalteranti.

Il sistema avrà anche il compito di ottimizzare il lavoro dei verificatori che potranno così identificare in tempo reale le situazioni di abuso.

Il progetto, interamente finanziato dal PON Città Metropolitane 2014-2020 per 1,5 M€ circa, segue l’ulteriore bando pubblicato sempre dall’ATM S.p.A. che riguarda il rinnovamento dei sistemi di automazione dei parcheggi “Villa Dante” e “Cavallotti” e la realizzazione ex novo del sistema di automazione del parcheggio “Fosso”: tale ultimo intervento fa capo alla strategia di investimento della Società con fondi del proprio bilancio per un importo di 1,5 milioni di euro.

Entrambi i progetti prevedono lo sviluppo dei moduli di integrazione con l’app Atm MovUp che pertanto si propone sempre più come piattaforma unica dei servizi di mobilità della Città di Messina. “La nostra Società – dichiara Giuseppe Campagna, Presidente di ATM – ha in essere una grande quantità di investimenti e innovazioni che sta completamente rivoluzionando il modo di spostarsi a Messina. L’iniziativa presentata oggi sarà fondamentale per limitare uno dei maggiori problemi per chi viaggia in auto nel centro cittadino, ovvero il dover trascorrere molto tempo alla ricerca di un posteggio. Grazie all’implementazione della nostra app, all’aumento dei posti disponibili nei parcheggi di interscambio e al miglioramento del trasporto pubblico siamo certi che i livelli di vivibilità della nostra città aumenteranno.”

“Lo Smart parking – dichiara il sindaco Federico Basile – rappresenta proprio la continuità amministrativa nell’ambito della digitalizzazione anche fuori dal Palazzo. Questo è lo spirito del bando progettuale in quanto la digitalizzazione dei processi serve in tutti i comparti e ci permetterà di realizzare nel nostro territorio un sistema di parcheggi che garantirà agli automobilisti una procedura più semplice e veloce per parcheggiare evitando non soltanto l’acquisto del gratta e sosta o l’utilizzo delle app da myCicero a EasyPark e altri, ma soprattutto offrirà la geolocalizzazione delle postazioni di parcheggio libere”. E proprio nell’ottica della continuità “si continua a procedere - ha aggiunto l’assessore Mondello -  nel quadro generale di una nuova visione della città relativamente al settore della mobilità urbana. Un ulteriore tassello si aggiunge ai parcheggi di interscambio, al Pgtu di prossima approvazione del Consiglio comunale, e al PUMS, sicuramente strategie che daranno la possibilità di offrire una città vivibile e futuribile in una visione temporale di un decennio.”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

App, sensori e telecamere: Messina si prepara ai parcheggi "smart"

MessinaToday è in caricamento