Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca Provinciale / Via San Cosimo

Sfuma il Natale a villa Dante, Cucè: "Poca partecipazione dei commercianti"

Il terzo quartiere voleva trasformare il parco in un villaggio natalizio. Vano il tentativo di coinvolgere artigiani e hobbysti. "Dispiace, poteva essere una bella opportunità anche per la periferia"

L'obiettivo era quello di trasformare villa Dante in un grande villaggio natalizio, ma la terza circoscrizione adesso dovrà fare marcia indietro.

Alla proposta, infatti, hanno aderito pochissimi commercianti. "Purtroppo - spiega il presidente Lino Cucè - anche quest’anno le attrazioni di Natale saranno presenti solo
nei salotti buoni della città piazza Cairoli e piazza Duomo. La nostra manifestazione di interesse rivolta ad artigiani hobbysti e commercianti non ha avuto riscontro numerico sufficiente al fine di garantire una buona presenza di operatori".

La volontà - fa sapere Cucè -  era quella di focalizzare l’attenzione nelle periferie valorizzando le potenzialità di villa Dante, che negli ultimi anni è stata poco attenzionata negli interventi di manutenzione ordinaria sfruttando i grandi spazi che avrebbero permesso di promuovere anche eventi di tipo sportivo.

Si spera - aggiunge il presidente del terzo quartiere - che nell’organizzare una prossima manifestazione ci sia la volontà di grandi sponsor ad investire anche sul Terzo Quartiere, puntando su
villa Dante come punto d’attrazione e segnale di rinascita di una città che stenta a decollare rimanendo negli ultimi posti della qualità della vita. Si ringrazia il Centro per lo Sviluppo del Turismo Culturale per la Sicilia, nelle persone di Gaetano Maiolino e Antonio Raciti che avevano creduto nel progetto e messo a disposizione le loro professionalità nel settore".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sfuma il Natale a villa Dante, Cucè: "Poca partecipazione dei commercianti"

MessinaToday è in caricamento