rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Cronaca Camaro

Omicidio Camaro, svolta nelle indagini: arrestato "il terzo uomo"

Ai domiciliari Bartolo Mussillo accusato di favoreggiamento per aver accompagnato Cannavò in ospedale poco dopo l'agguato. Ad incastrarlo le telecamere di videosorveglianza

Ad un mese dal duplice omicidio di Camaro, arriva la prima vera svolta nelle indagini. Questa mattina i carabinieri hanno arrestato Bartolo Mussillo con l'accusa di favoreggiamento. Il giovane, secondo le indagini coordinate dai pm Vito Di Giorgio e Stefania La Rosa, avrebbe infatti accompagnato in ospedale Giuseppe Cannavò, freddato dal killer insieme a Giovanni Portogallo nel pomeriggio dello scorso 2 gennaio.

Fondamentali le immagini registrate dalle telecamere di videosorveglianza poste in zona che hanno immortalato Mussillo, difeso dall'avvocato Giuseppe Bonavita,  a bordo di uno scooter. Per lui sono scattati i domiciliari in attesa dell'interrogatorio di garanzia. Proseguono intanto le indagini per catturare l'autore dell'omicidio, nei giorni scorsi sui colli Sanrizzo è stato ritrovato il motorino utilizzato per compiere l'agguato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Camaro, svolta nelle indagini: arrestato "il terzo uomo"

MessinaToday è in caricamento