Falò, controlli a Messina ma niente ordinanza: a Santa Teresa Riva il provvedimento per 14 e 15 agosto

Il sindaco Cateno De Luca annuncia controlli rigorosi e pulizia in vista di ferragosto, il collega Danilo Lo Giudice ha siglato gli atti per i prossimi due giorni

A Messina non ci saranno ordinanze sul divieto di accendere falò in spiaggia. Ma non si potranno fare ugualmente. Il sindaco Cateno De Luca scrive: "Io il 15 agosto mattina passerò dalle 5 in poi con venti squadre che saranno all'opera per sgomberare, pulire, sanificare e multare se sarà necessario. Ci siamo intesi?". I sindaci della zona ionica, invece, le ordinanze le hanno siglate. Come Matteo Francilia a Furci. A Santa Teresa Riva Danilo Lo Giudice ha firmato il provvedimento per le giornate di domani e ferragosto: divieto di accendere fuochi, di campeggiare con tende o gazebi, bivaccare su tutte le spiagge, divieto di assembramento, distanziamento di almeno un metro. "Con il comando di polizia locale, gli ispettori ambientali e l’associazione carabinieri stiamo organizzando i servizi di controllo sia per il 14 pomeriggio e sera che per il 15 mattina, se tutti collaboriamo e tutti rispettiamo queste poche regole eviteremo di esporci a rischi e pericoli, siate coscienzosi". 

Furci, ordinanza antifalò 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quasi duemila contagi in 24 ore: tutta la Sicilia sarà "zona rossa", 380 casi a Messina e 3 decessi

  • Messina zona rossa, dietrofront del sindaco: “Revoco l'ordinanza, nessuna collaborazione sui rifiuti speciali”

  • Zona rossa alla De Luca dal 18 al 28 gennaio, la nuova ordinanza: sospeso l'asporto e chiuse le scuole

  • Messina zona rossa, da venerdì ulteriori restrizioni per negozi e servizi

  • "L'ordinanza non sarà modificata", la Musolino risponde anche su barbieri e mercati che rischiano sanzioni

  • Insulti su fb per il cacciatore morto, Rizzo: "Troppa cattiveria, siamo vicini alla famiglia"

Torna su
MessinaToday è in caricamento