Poca acqua nei quartieri Annunziata e San Licandro, Amam: "Solo un problema di pressione"

Cittadini allarmati dai rubinetti quasi a secco nelle zone sopra la circonvallazione. Domani tecnici al lavoro per risolvere l'inconveniente

La penuria d'acqua dai rubinetti delle case ha allarmato chi abita nei quartieri Annunziata, San Licandro e Giostra. I primi disagi dovuti alla ridotta erogazione idrica sono stati segnalati dai cittadini già dalla serata di ieri. Problema che non si è però ancora risolto e con il quale è facile convivere soprattutto in queste giornate caratterizzate dalle alte temperature.

Il centralino dell'Amam ha ricevuto diverse segnalazioni, ma l'azienda che gestisce la rete idrica fa sapere che alla base della ridotta erogazione c'è solo un problema di pressione nelle condotte. In estate, infatti, aumenta l'utilizzo dell'acqua e i quartieri posti nelle zone semicollinari ne risentono. 

Domani, i tecnici dell'Amam proveranno ad effettuare delle manovre per ottimizzare il flusso idrico e spingerlo anche nelle tubature a servizio dei complessi residenziali posti al di sopra della circonvallazione. 

Potrebbe interessarti

  • Christian e Claudia, primo matrimonio sulla spiaggia a Mongiovi

  • Il viaggio di Nicole, da Boston a Faro Superiore: “Aiutatemi a trovare i miei parenti”

  • Detenute al carcere di Barcellona, un giorno da modelle per abbattere il muro del pregiudizio

  • Oltre il muro del pregiudizio, serata glamour con le detenute del carcere di Barcellona

I più letti della settimana

  • Christian e Claudia, primo matrimonio sulla spiaggia a Mongiovi

  • La Papino conferma i licenziamenti, la Filcams Cgil: "Sani i vizi di forma e annulli le procedure"

  • Incidente in autostrada, in fin di vita un esattore del Cas

  • Detenute al carcere di Barcellona, un giorno da modelle per abbattere il muro del pregiudizio

  • Operazione antidroga, uno degli arrestati al tavolo delle trattative per la gestione degli stadi

  • Arrestato per droga alle trattative sugli stadi, Scattareggia: “Conosco Arena e Santoro, non altri”

Torna su
MessinaToday è in caricamento