rotate-mobile
Domenica, 29 Maggio 2022
Cronaca

La Ioppolo torna a Messina da questore: "No a distinzioni di genere, quello che conta è l'amore per questo lavoro"

La prima donna a capo della polizia di Stato messinese ha incontrato i cronisti tra l'emozione e i tanti ricordi lasciati sullo Stretto

Un abbraccio con i giornalisti di nera e l'emozione del ritorno a Messina da questore. Da oggi Gabriella Ioppolo ha preso in mano le redini della polizia di Stato nel territorio provinciale in quegli uffici dove aveva lasciato ottimi ricordi da Capo di Gabinetto e da dirigente della polizia stradale. "Dire che sono felice è dire nulla - sono state le sue prime parole - sono emozionata, non ho bisogno di presentarmi perché conosco la gente di Messina e so quali sono i problemi di questa città". La Ioppolo ha sottolineato come l'apparato della questura sia ben organizzato e spinto anche da colleghi giovani e motivati. Già nel pomeriggio la prima riunione da questore del comitato per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica della prima donna a capo della polizia di Stato messinese. "Non farei distinzioni in questi incarichi tra uomo e donna perché non ci sono differenze - ha risposto il questore - quello che conta nel nostro lavoro è la passione per questo lavoro e l'amore per questo lavoro". 

La Ioppolo ha iniziato la carriera nel 1986 alla Scuola Allievi agenti di Vibo Valentia; nei due anni successivi è stata a Reggio Calabria con il ruolo di reggente della Divisione di Gabinetto per poi approdare a Messina. Dal 2002, dopo il corso di Formazione Dirigenziale, ha ricoperto ruoli dirigenziali in seno al Compartimento Polizia Ferroviaria di Reggio Calabria. Dal 2005 al 2008 ha anche rivestito l’incarico di Capo di Gabinetto della Questura di Messina e dal 2009 dirigente della Sezione della Polizia Stradale di Messina. Dal 2010 al 2013 ha diretto la Sezione della Polizia Stradale di Palermo. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Ioppolo torna a Messina da questore: "No a distinzioni di genere, quello che conta è l'amore per questo lavoro"

MessinaToday è in caricamento