rotate-mobile
Venerdì, 1 Marzo 2024
Cronaca

"Non c'è urgenza", respinto il ricorso degli studenti per l'elezione del rettore

Non accolta l'istanza cautelare con cui si chiedeva la sospensione della normativa relativa alla quantificazione del voto degli studenti così come indicata nel decreto di indizione delle elezioni all'Università del decano

Non è stata ancora fissata l'udienza per entrare nel merito dell'istanza presentata dagli studenti dell'Università di Messina che chiedono di poter partecipare attivamente alla scelta della massima carica accademica.

Oggi il presidente del Tar Sicilia Pancrazio Maria Savasta non ha rilevato motivi di urgenza e ha respinto l'istanza cautelare con cui si chiedeva la sospensione della normativa relativa alla quantificazione del voto degli studenti così come indicata nel decreto di indizione delle elezioni all'Università del decano.

"Ritenuto che il provvedimento impugnato risale al 17 ottobre u.s., mentre le elezioni saranno tenute il 23 novembre, di guisa che, in disparte ogni valutazione circa la possibilità di un ricalcolo ex post dei voti, non ricorrono i presupposti di cui all’art. 61 c.p.a. per l’accoglimento dell’istanza, vale a dire la sussistenza di motivi di eccezionale gravità e urgenza, tali da non consentire neppure la previa notificazione del ricorso e la domanda di misure cautelari provvisorie con decreto presidenziale", si legge nelle motivazioni.

Gli studenti che tramite l'avvocato Andrea Fiore hanno presentato istanza non escludono di proseguire nel giudizio.

Secondo quanto esposto dagli studenti nel Decreto del Decano, il “peso del voto espresso dagli studenti, dai dottorandi, dagli assegnisti 4 e dagli specializzandi risulta ampiamente ed illegittimamente ridimensionato rispetto a quanto stabilito dallo stesso vigente Statuto dell’Università degli Studi di Messina, approvato con D.R. n. 3429 del 30 dicembre 2014. mentre "lo Statuto dell’Università degli Studi di Messina valorizza il voto della componente studentesca, riconoscendo alla stessa la possibilità di poter esprimere un numero ben maggiore di preferenze in favore del candidato alla carica di Rettore dell’Università di Messina, rispetto al numero irrisorio stabilito dal sopra richiamato regolamento del 2018".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Non c'è urgenza", respinto il ricorso degli studenti per l'elezione del rettore

MessinaToday è in caricamento