rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Cronaca Milazzo

Intossicazione alimentare, la gita in Puglia per gli studenti finisce in ospedale

Una settantina di ragazzi dell'istituto Majorana di Milazzo intossicati. Scatta la denuncia. Funzionari dell'Asp si sono già presentati nella struttura per i primi accertamenti

Gita scolastica da incubo per gli studenti dell’istituto tecnologico “Ettore Majorana” di Milazzo. Circa 70 ragazzi sono rimasti intossicati in Puglia probabilmente per ingestione di cibo avariato. Coinvolte circa centocinqua persone tra studenti e docenti.

L’allarme è scattato ieri pomeriggio in zona Fasano con la prima chiamata di soccorso alla Centrale Operativa 118 alle ore 17 per i primi mal di pancia e vomito che hanno reso necessario l’intervento dei sanitari. Inviate le prime 4 ambulanze del 118 Brindisi più due ambulanze di supporto (Locorotondo ed Alberobello) richieste alla Centrale Operativa di Bari.  L'ipotesi più accreditata è una diffusa intossicazione alimentare, con alcuni casi di gastroenterite acuta per gli allievi e per un’insegnante. Per alcuni di loro si è reso necessario il ricovero.

Tutti i pazienti sintomatici sono stati trattati sul luogo dell'evento nel PMA funzionale allestito nei locali della struttura in cui soggiornavano. Nella serata di ieri 6 pazienti sono stati centralizzati e trattati al punto di primo intervento di Fasano più due al pronto soccorso di Ostuni. Stamattina altri cinque pazienti sono stati centralizzati presso il punto di primo intervento di Fasano e tre al pronto soccorso di Ostuni per un totale di 16 pazienti.

Funzionari dell'Asp si sono già presentati nella struttura per i primi accertamenti. Alcuni studenti disidratati sono stati aiutati con flebo per facilitare la disintossicazione, ma oltre ad essere fortemente debilitati tanti ragazzi sono scossi per le sofferenze dei compagni che hanno cercato di aiutare.

La scuola ha infatti informato tempestivamente dell’accaduto le forze dell’ordine e i carabinieri sono intervenuti per dei controlli insieme ai funzionari dell’Azienda sanitaria locale che hanno verificato i requisiti della struttura alberghiera che ospita i ragazzi. Oggi prevista la partenza del gruppo per il rientro e si salterà la prevista tappa di Matera, mentre successivamente sarà garantito il viaggio con un pulmino ai ragazzi che oggi non sono in grado di affrontare il lungo percorso in condizioni di salute ottimali. 

Alcuni genitori di alunni che stanno male sono comunque in viaggio in auto per raggiungere i propri figli e facilitare il ritorno a casa.

Articolo aggiornato alle 13.15 del 28 marzo // aggiunti dettagli soccorsi

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Intossicazione alimentare, la gita in Puglia per gli studenti finisce in ospedale

MessinaToday è in caricamento