rotate-mobile
Mercoledì, 24 Aprile 2024
Cronaca

Senato accademico, le idee degli studenti contro l'opinione di Oliveri: "Il voto di 377 vale quello di un docente"

Verso l'elezione del nuovo rettore, tutti i rappresentanti giovanili nell'organismo universitario hanno firmato una nota di replica all'analisi del professore su MessinaToday dopo la bocciatura della mozione

Il percorso che porterà alle elezioni del nuovo rettore a meno di un mese dalle consultazioni cnntinua a farsi acceso in Senato accademico. Ieri l'opinione a MessinaToday del professore Francesco Oliveri che aveva votato contro con la maggioranza alle modifiche richieste dagli studenti alle prossime votazioni.

Oliveri: "La modifica ha effetti bizzarri"

Tutti i rappresentanti degli studenti in Senato hanno voluto replicare: "Caro prof. Oliveri, sì, siamo studenti e siamo in grado di argomentare e lo stiamo facendo in tutte le sedi. Non vi è nulla di bizzarro nel proporre di adottare lo stesso criterio di voto utilizzato sino a oggi in tutte le elezioni dei Direttori di Dipartimento. Al contrario è bizzarro che ci siano due regolamenti così diversi (con 1500 votanti uno attribuirebbe 63 voti agli studenti, l'altro ne assegnerebbe soltanto 3) a fronte di una identica cornice statutaria. Bizzarro, altresì - continuano - appare che il voto di 377 studenti debba valere il voto di un docente. È un chiaro disincentivo alla partecipazione al voto degli studenti. È inutile chiedersi, poi, perché gli studenti non si rechino a votare. Certa autoreferenzialità rischia di trasformare quello che doveva essere un dibattito aperto e partecipato, come quello dell'elezione del Rettore, in un esercizio di democrazia zoppo e a esclusivo appannaggio di pochi privilegiati, unico nel panorama nazionale". 


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Senato accademico, le idee degli studenti contro l'opinione di Oliveri: "Il voto di 377 vale quello di un docente"

MessinaToday è in caricamento