Cronaca Statale 114 / Mili marina

La commissione parlamentare visita il depuratore di Mili Marina, Puccio: "Al via il progetto per coprire le vasche"

Il sopralluogo dell'organo d'inchiesta nell'impianto messinese e in quello di Milazzo. Entrambi lavorano a regime ridotto. Il report: "In Sicilia il 40% dei cittadini non è servito da un depuratore"

Il depuratore di Mili Marina

I depuratori messinesi lavorano al di sotto delle loro potenzialità. E' quanto stabilito dalla commissione parlamentare sulle attività illecite legate al ciclo dei rifiuti.

L'organo d'inchiesta questa mattina ha svolto due sopralluoghi negli impianti di Mili Marina e Milazzo, evidenziando alcune criticità emerse nella gestione del trattamente delle acque.

Il depuratore di Mili Marina è stato giudicato a norma ed efficiente per la gestione depurativa, ma l'impianto non è ancora pienamente a regime per il mancato utilizzo della terza linea che potrebbe soddisfare le esigenze anche dei vicini comuni della provincia jonica.

Durante la giornata. la commissione ha fatto il punto sulla situazione relativa al progetto di revamping. Il presidente Amam Salvo Puccio ha comunicato che domani verrà pubblicato il progetto per la copertura delle vasche finanziato dai fondi Masterplan. I lavori inizieranno nei primi mesi del 2020 e dureranno un po' più di un anno.

L'intervento consentirà di eliminare una volta per tutte il problema legato all'emanazione di cattivi odori che, soprattutto nei mesi estivi, causano disagio a chi risiede nella zona. 

Più critica la situazione a Milazzo. L'impianto dovrebbe assicurare il trattamento delle acque reflue per 40mila abitanti, ma attualmente riesce a coprire solo il 50% della depurazione. Una mancanza che si configura in un'infrazione delle norme europee.

A riguardo, il commissario straordinario per la depurazione Enrico Rolle ha previsto degli interventi per mettere tutto in regola. 

Lo scenario siciliano è tutt'altro che confortante. "In Sicilia - spiega Stefano Vignaroli, presidente della commissione - il 40% dei cittadini non è servito da un depuratore e gli impianti esistenti funzionano male o sono inattivi. E' una situazione molto preoccupante".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La commissione parlamentare visita il depuratore di Mili Marina, Puccio: "Al via il progetto per coprire le vasche"

MessinaToday è in caricamento