rotate-mobile
Lunedì, 20 Maggio 2024
Cronaca

Far west sui campi messinesi, arbitro picchiato e risse tra calciatori

Quello scorso è stato un week-end di fuoco nei campionati dilettantistici. Tre episodi di violenza che hanno portato a maxi squalifiche

Quello trascorso è stato un week-end all'insegna della violenza sui campi dilettantistici messinesi. Sono ben tre i match rovinati da comportamenti che nulla hanno a che vedere con lo sport. E il giudice sportivo ha usato il pugno di ferro con lunghe squalifiche.

Scene da far west al triplice fischio della gara di terza categoria tra Sc Sicilia e Sara. A farne le spese l'arbitro, preso a calci da un giocatore del Sarà che era già stato allontanato dal terreno di gioco per un atto di violenza nei confronti di dirigente. Il giocatore dovrà rimanere lontano dal campo fino al sei settembre 2025. Il direttore di gara è stato infatti costretto a rivolgersi al pronto soccorso per le lesioni riportate, poco prima aveva perfino ricevuto uno sputo dallo stesso calciatore. Inibiti inoltre due dirigenti per condotte antisportive. 

Il secondo episodio si è verificato al "Gescal Stadium" dove il match di terza categoria tra Pagliara e Virtus Messina si è concluso con una rissa che ha visto protagonisti i calciatori delle due squadre con calci e pugni. Sei gli atleti squalificati per tre giornate,.un dirigente inibito fino al 15 marzo.

Scene simili anche in Promozione. Alla fine della gara tra Villarosa e Pro Falcone alcuni giocatori e dirigenti della formazione ennese si sono scagliati contro l'arbitro,. rientrato a fatica negli spogliatoi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Far west sui campi messinesi, arbitro picchiato e risse tra calciatori

MessinaToday è in caricamento