Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca Taormina

Taormina Film Fest rinviato, Bolognari: “Ulteriore danno alla filiera turistica"

Il Covid ferma anche la manifestazione internazionale programmata a fine giugno. Tra le ipotesi al vaglio degli organizzatori una data in autunno o nel 2021

Mario Bolognari

Niente ospiti internazionali, stelle del cinema e anteprime assolute. Il Taormina FilmFest , in calendario dal 28 giugno al  4 luglio, è stato rimandato a data da destinarsi.  Per la prima volta la  manifestazione che mette insieme il mondo dell'arte e quello cinema internazionale subisce una brusca frenata, con tutte le conseguenze di un settore turistico già in ginocchio.

"Il 66° Taormina FilmFest è già pronto ed è stato confezionato con gli standard qualitativi che sono propri a un festival internazionale da annoverare tra i più longevi eventi cinematografici europei e nazionali – dichiara il general manager Lino Chiechio – in ottemperanza allo stato di emergenza già proclamato dal Consiglio dei Ministri, non intendiamo incentivare assembramenti di pubblico e presenze internazionali”.

Un’esigenza questa che arriva per salvaguardare l’incolumità del pubblico: "Appare poco prudente e opportuno da parte dell’ente pubblico - aggiunge l’assessore regionale per il Turismo, lo Sport e lo Spettacolo, Manlio Messina - favorire la concentrazione di pubblico e presenze in spazi come il Teatro Antico, senza aver a tutt’oggi chiare le misure sanitarie di protezione da porre in essere”. 

Decisione questa appoggiata anche dal sindaco di Taormina Mario Bolognari: “Non si potrà rispettare la data di fine giugno  ma si sta valutando una formula che non dia il senso dell’abbandono totale”. Tra le ipotesi al vaglio degli organizzatori una data in autunno o  nel 2021. “Un ulteriore danno questo che si aggiunge a quelli già subiti da tutta la filiera del turismo,ad esempio non sappiamo quando potranno riaprire alberghi e ristoranti. Una situazione che in questo momento riguarda tutti i festival e finchè non ci sarà un vaccino non sarà facile garantire la  sicurezza del  pubblico.Una situazione grave per la quale lo stato dovrà pur ragionare una soluzione”, conclude il sindaco.

Anche l’azienda leader nel broadcasting video  guidata da Lino Chiechio e Maria Guardia Pappalardo  e la produzione diretta da Marco Fallanca, con la direzione artistica di Leo Gullotta, Francesco Calogero e Francesco Alò, ritengono in questo momento necessario il rinvio.

Il festival, che prevede sette eventi serali al teatro Antico, una selezione ufficiale di circa 90 titoli, numerosi ospiti, una squadra  di addetti ai lavori e  già presente  nei principali mercati europei, si prende una pausa in attesa di tornare a scrivere ancora una volta la storia del cinema internazionale.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Taormina Film Fest rinviato, Bolognari: “Ulteriore danno alla filiera turistica"

MessinaToday è in caricamento