rotate-mobile
Martedì, 5 Luglio 2022
Cronaca

Mascherina agli esami facoltativa ma non per tutti, la denuncia: "A Messina in certi istituti è ancora obbligatoria"

La nota del Comitato Scuole in Presenza che punta il dito contro la decisione di alcune commissioni di far utilizzare il dispositivo agli esaminandi: "Inaccettabile quanto accaduto a Paradiso"

L'uso delle mascherine per gli alunni impegnati negli esami di terza media e della maturità è facoltativo. Una decisione presa alcuni giorni fa dal governo, ma che a Messina non tutti seguirebbero. Il Comitato Scuola in Presenza, infatti, che in alcuni istituti messinesi in cui si svolgono gli esami di terza media gli studenti sarebbero ancora obbligati a indossare il dispositivo di protezione dal Covid. Il presidente Cesare Natoli in particolare cita in tal senso quanto accaduto stamane nella scuole media di Paradiso.

"Sorvoliamo - spiega Natoli -  sulla tardiva decisione del governo, per l’arrivo della quale, come purtroppo è accaduto spesso in questi due anni e mezzo pandemici, si sono dovuti battere comitati, scienziati coscienziosi, famiglie e liberi cittadini. Non è accettabile, però, che docenti e componenti delle commissioni di esame si ostinino a non tener conto di quanto emerso chiaramente nella riunione istituzionale di ieri tra i ministri della salute e dell’istruzione, sulla non necessità di indossare i dispositivi di sicurezza, specie in posizione statica (eccezion fatta, ovviamente, per i casi in cui si registri la presenza di soggetti fragili, in cui il senso della ‘raccomandazione’ assume una giusta pregnanza). Né può essere portata come motivazione quella relativa al fatto che la Circolare ufficiale non è ancora arrivata da parte del ministero. Sono stati gli stessi rappresentanti del governo ad affermare che bisogna solo aspettare, per i tempi tecnici, la riunione del Consiglio dei Ministri di domani per la ratifica e la conseguente circolare. Si tratta di un aspetto burocratico, cioè, che nulla ha a che vedere con il contenimento dei rischi epidemiologici. Buon senso vorrebbe – come peraltro hanno fatto molti istituti con apposite comunicazioni – che per il benessere degli studenti queste norme venissero applicate da subito. Tanto più che la stessa indicazione del governo parla di esami di terza media e di maturità. Ci auguriamo che talune incresciose situazioni verificatesi in tal senso stamattina – ci dono giunte segnalazioni, ad esempio, per la scuola media “Pietro Donato” – non si verifichino più e che sia consentito ai ragazzi che stanno affrontando l’esame di terza media di farlo con la maggiore serenità possibile, anche alla luce degli ultimi, orribili tre anni di scuola che sono stati costretti a vivere".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mascherina agli esami facoltativa ma non per tutti, la denuncia: "A Messina in certi istituti è ancora obbligatoria"

MessinaToday è in caricamento