rotate-mobile
Domenica, 26 Giugno 2022
Cronaca

Novembre, il mese della lotta alla violenza contro le donne: le iniziative del centro “Al tuo fianco”

Il 19 novembre l’intitolazione di una “Panchina per la vita” a Messina nell’Area verde comunale di Montepiselli e il 29 novembre una cerimonia per ripristinare la panchina installata nel 2017 con il Soroptist di Messina, la Fidapa Messina e già vandalizzata. Ma non soltanto

Il Centro antiviolenza “ Al tuo fianco” nasce 12 anni fa  nel 2009, dall’impegno e dalla volontà di 9 donne, guidate dall’avvocato Cettina La Torre  che , dopo aver effettuato una mappatura del territorio ed un monitoraggio dei bisogni, avvertono l’urgenza, ciascuno anche in base alla propria professionalità, , di creare nel comprensorio jonico della provincia di Messina, una struttura a sostegno di donne e minori vittime di violenza.

La sede operativa del centro, per anni presso il Comune di Roccalumera, dal 2017 si  è spostata nel Comune di Furci Siculo, presso i locali del Centro Diurno, concessi in comodato; è qui che si svolge l’attività delle operatrici volontarie, che inizia con l’accoglienza, e l’ascolto e dove psicologhe adeguatamente formate elaborano con ciascuna donna un percorso individuale di aiuto per la fuoriuscita dal tunnel della violenza, per la ripresa della stima in se stesse e la fiducia verso il futuro. E dove possono contare anche di assistenza legale gratuita.

 In questi anni l’attività del centro è certamente  cresciuta ed è cresciuto l’apprezzamento per il lavoro svolto, sia da parte   delle istituzioni che delle donne, che sanno di poter fare affidamento su una struttura che le può seguire durante il difficile percorso di superamento della violenza, tanto che l’attività del centro non si è fermata neanche il periodo pandemico; l’attività delle operatrici veniva svolta dapprima on line, e poi con incontri specifici su appuntamento, nel momento in cui è stato possibile incontrarsi, e grazie comunque al numero di telefono sempre attivo h24.

L’attività del centro prevede anche l’individuazione e l’applicazione di tutte le misure a sostegno delle vittime di violenza: nel 2019 la dote di autonomia erogata dal DIRE ha permesso a donne seguite dal centro di pagare l’affitto dell’immobile e le utenze per l’importo di 1.500 €  e nel 2020 in piena pandemia è stato erogato a due donne il reddito di libertà concesso dal Dipartimento Delle Pari Oppurtunità e segnalate dal centro ai Comuni di S.Teresa di Riva e di Forza d’Agrò.

E anche quest’anno il Centro si sta attivando al fine di segnalare ai Comuni le donne vittime di violenza che potranno usufruire del reddito di libertà.

Importante segnalare l’attività costante di divulgazione di politiche contro la Violenza di genere e la difesa delle pari opportunità, portate avanti in tutti questi anni sul territorio Jonico con eventi e manifestazioni; ma soprattutto l’attività di prevenzione, svolta attraverso importanti incontri di formazione  nelle scuole, ,  anche con la collaborazione di personale dell’Arma dei crabinieri e della Questura debitamente formati sulla tematica ,con percorsi di educazione alla legalità, per diffondere la cultura della non violenza e del rispetto, nelle nuove generazioni. Dette attività,  vengono anche espletate, ormai da 9 anni, nell’ambito di in un concorso a cui aderiscono gli studenti dell’ IIS Caminiti- Trimarchi e l’IIS Pugliatti di Taormina sede di Furci Siculo “ Esprimi il tuo pensiero sulla violenza alle donne”

Il concorso suddiviso in 4 categorie: poesia, prosa, grafica e video, si svolgerà anche quest’anno il 25 e il 26 novembre  in concomitanza con la  Giornata Internazionale per l'Eliminazione della Violenza Contro le Donne. La premiazione degli studenti dell’IIS Caminiti-Trimarchi giorno 25  avverrà alla presenza dell’avv. Cettina La Torre, presidente “Al Tuo Fianco” il Vicequestore dr. Ettaro, Dirigente il Commissariato di Taormina,  il Comandante della Compagnia dei   Carabinieri di Taormina, Capitano Riaca’ e la d.ssa Mariella Crisafulli , Consigliera Provinciale di Parità della città Metropolitana di Messina;  alla premiazione degli studenti IIS Pugliatti saranno  presenti l’avv. Cettina La Torre,  il dr. Accolla Sostituto Procuratore presso il Tribunale di Messina e il dr. Fresta Vicedirigente Questura di Messina e Dirigente Ufficio “Misure di Prevenzione”. Quest’anno anche gli alunni e le alunne della scuola secondaria di primo grado  “ L.Petri” di S.Teresa di Riva, avranno modo di concorrere con i loro elaborati, in una sessione del concorso a loro riservata, e i loro lavori saranno premiati il 26 novembre c.m.

Nel mese dedicato alla incessante lotta alla violenza contro le donne, notevoli sono le iniziative del Centro “Al Tuo Fianco”. 

Il 19 novembre comparteciperà all’intitolazione di una “Panchina per la vita” a  Messina presso l’Area verde comunale di Montepiselli  promossa dall’associazione Castel Gonzaga, alla presenza del Comune di Messina, e di altre associazioni del territorio, quali, Lyons C. Messina Peloro, Fidapa Capo Peloro, IC Gravitelli; il 29 novembre, parteciperà ad una cerimonia che si svolgerà a Messina in Piazza Pugliatti di fronte al Tribunale allo scopo di ripristinare la panchina per la vita già installata nel 2017 con il Soroptist di Messina, la Fidapa Messina e purtroppo già vandalizzata ; parteciperà inoltre ad una tavola rotonda che si svolgerà il 25  Novembre  a S.Teresa di Riva in collaborazione con  Fidapa S.Teresa valle d’Agrò, e ad un incontro, sempre nella stessa data, organizzato dal Comune di Pagliara e rivolto ai ragazzi del Servizio Civile di tutto il comprensorio. 

"Sono tutte attività meritevoli, impegnate e di grande valore - dice la presidente Cettina la Torre-  ma viviamo con molta emozione la dedica a  Lorena Quaranta della  “Panchina per la vita” di Furci Siculo, la prima panchina che il Centro ha intitolato alle donne vittime violenza, l’11/03/2017. L’iniziativa che parte proprio dalla richiesta dei genitori di Lorena, giovane vittima di femminicidio, avvenuto a Furci Siculo il 31/03/2020  - aggiunge l’avv.  La Torre - e che ha visto immediatamente l’adesione di Giovanna Zizzo e Vera Squadrito le mamme da cui è nata l’idea delle panchine rosse per le vittime di violenza, è patrocinata dal Comune di Furci Siculo e vedrà la presenza di personale della Questura, della Prefettura, delle alte cariche delle forze dell’Ordine , dell’Università degli Studi di Messina, del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Messina, del Sindaco della città Metropolitana, dei rappresentanti delle istituzioni dei Comuni Ionici e degli studenti degli Istituti scolastici del comune di Furci Siculo. Oltre alla partecipazione delle rappresentanti donne della Politica". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Novembre, il mese della lotta alla violenza contro le donne: le iniziative del centro “Al tuo fianco”

MessinaToday è in caricamento