Venerdì, 25 Giugno 2021
Cronaca

"Meridionali inferiori", anche due avvocati di Messina querelano Vittorio Feltri

L'iniziativa dei legali Vincenzo Ceraolo e Dario Restuccia contro le dichiarazioni tv del direttore di Libero. Presentato un esposto anche all'Ordine dei Giornalisti della Lombardia. "In caso di risarcimento danni faremo beneficenza"

Tutti contro Vittorio Feltri. Anche Messina si unisce al coro di indignazione dopo le sue ormai famose parole che in diretta tv ha definito "inferiori" i meridionali.

I legali Vincenzo Ciraolo e Dario Restuccia, entrambi messinesi, hanno deciso di querelare il direttore del quotidiano Libero. “Propaganda e istigazione a delinquere per motivi di discriminazione razziale, etnica e religiosa”  e "diffamazione". Questi i due reati contestati a Feltri nel documento inviato in Procura dai due avvocati.

"Abbiamo ritenuto doveroso - spiegano i due avvocati -  assumere iniziative nei confronti del giornalista Vittorio Feltri per le espressioni ingiuriose, infamanti e ingiustificate nei confronti dei meridionali, a tutela della nostra dignità, delle nostre famiglie e di tutta la gente del Sud".

Ciraolo e Restuccia hanno inoltre presentato un esposto all'Ordine dei Giornalisti della Lombardia. "Ci teniamo a precisare che in caso di rinvio a giudizio, provvederemo a costituirci parte civile per ottenere il giusto risarcimento dei danni, il cui corrispettivo sarà devoluto ad un Ente benefico della Lombardia - ciò a testimonianza del fatto che riteniamo che i lombardi e dal gente del Nord non siano tutti uguali".

I due legali hanno nominato l'avvocato Marcello Blanca come loro difensore di fiducia per l'azione intrapresa. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Meridionali inferiori", anche due avvocati di Messina querelano Vittorio Feltri

MessinaToday è in caricamento